Gravina, approvato il piano triennale delle opere pubbliche

L'approvazione del documento programmatico è stato l'occasione per definire lo stato dell'arte delle opere in corso di definizione

Il consiglio comunale di Gravina, nella seduta del 20 gennaio ha approvato il piano triennale delle opere pubbliche 2020-2022. Il programma è stato aggiornato con l'inserimento di tre interventi previsti da un emendamento del sindaco Massimiliano Giammusso.

"Il primo riguarda la riformulazione del progetto di finanza per la realizzazione del nuovo cimitero comunale finalizzata al superamento di alcune difformità urbanistiche che di fatto ci hanno costretto a ripartire dalla fase progettuale – ha dichiarato il primo cittadino – abbiamo ottenuto i nuovi pareri e stiamo procedendo adesso in conferenza dei servizi. I primi riscontri sono positivi e possiamo dire con moderato ottimismo che questo progetto finalmente possa andare avanti e procedere dunque alla realizzazione del nuovo cimitero comunale. Abbiamo inserito i progetti del bando “Sport e Periferie” per i quali attendiamo i decreti di finanziamento ottenuti nell'ambito del bando nazionale promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri: 500mila euro destinati alla ristrutturazione del campo sportivo, per realizzazione del parcheggio annesso e strada di servizio, e alla ristrutturazione del Palazzetto dello Sport. Anche se l'importo riesce a finanziare solo una parte dei costi, da un analisi preliminare fatta dai nostri uffici, si è prospettata la possibilità di fare fronte all'investimento necessario accedendo alle misure agevolate del credito sportivo che consente finanziamenti a tasso zero per l'impiantistica sportiva. Il terzo intervento previsto all'interno dell'emendamento riguarda la realizzazione del nuovo muro di contenimento del complesso di Sala delle Arti, tra la via Costarelli e l'accesso al Parco Borsellino, al posto di quello a secco recentemente crollato a causa delle persistenti infiltrazioni di acque meteoriche. Anche per questo lavoro – ha continuato il sindaco – stiamo verificando la possibilità di attingere a fondi regionali".

L'approvazione del documento programmatico è stato l'occasione per definire lo stato dell'arte delle opere in corso di definizione. "È in corso la gara per l'aggiudicazione dei lavori di rifacimento dell'edificio di via Crispi e quella per la realizzazione del centro comunale di raccolta, siamo in attesa del decreto di finanziamento dei cantieri di lavoro che ci consentiranno di sistemare i nostri tre parchi comunali, Borsellino, Fasano e San Paolo, mentre sta per essere ultimata la procedura per ottenere l'agibilità definitiva dell'auditorium comunale. Al cimitero comunale è in corso la seconda fase di manutenzione straordinaria della cappella comunale mentre a breve partirà la gara per i 100 nuovi loculi da realizzare. Nel piano sono presenti anche il progetto per l'efficientamento della pubblica illuminazione, che ha buone possibilità di essere finanziato con fondi Po-Fesr, e la messa in sicurezza delle scuole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altro intervento ancora in corso è quello del canale di gronda di San Paolo che, come spiegato dal vicesindaco Condorelli, "dovrà essere implementato con una variante per poter verificare da un lato l'effettiva funzionalità del deflusso delle acque meteoriche da San Paolo e dall'altro la possibilità di ampliare il sistema con l'inserimento di ulteriori condotte su via Etnea per aumentare, rispetto alla progettazione iniziale, l'efficacia dell'opera". In conclusione il sindaco ha reso noto che sono stati inseriti in graduatoria i progetti per verifica e la messa in sicurezza dei solai per i nove edifici scolastici comunali. "Abbiamo presentato i progetti a fine novembre su fondi del Ministero dell'Istruzione e 7 su 9 sono stati finanziati – ha concluso – in questo modo aggiungendo risorse comunali per i restanti 2 riusciremo a intervenire definitivamente e a mettere in sicurezza i tetti e i solai delle nostre scuole. Desidero ancora una volta esprimere un ringraziamento all'8° Servizio che, nonostante la carenza di organico, sopportano un carico di lavoro complesso dal punto di vista tecnico e burocratico, portando avanti tutte queste opere strategiche per il nostro Comune. È per noi motivo di soddisfazione rilevare che in questi 18 mesi la nostra amministrazione abbia presentato progetti su tutte le possibilità di finanziamento, siano esse regionali o europee, riuscendo nella maggioranza dei casi a ottenerli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • Coronavirus, in Sicilia 936 persone attualmente positive: a Catania sono 288

  • Positiva al Covid-19, prende due aerei e a Catania un taxi: adesso è ricoverata

  • Coronavirus, ordinare a domicilio: la lista delle attività a Catania

  • "Il divieto di ritornare nella Buttanissima Sicilia, tanto amata", lettera di Francesco al presidente Musumeci

  • Coronavirus, in Sicilia 1095 contagiati (+159), i morti a Catania sono 15

Torna su
CataniaToday è in caricamento