Voto di scambio, condanna a un anno per l'ex presidente Lombardo e il figlio Toti

Ribaltato in appello il verdetto del processo di primo grado

Dopo l'assoluzione in primo grado il verdetto in appello è stato ribaltato. Per l'ex governatore Raffaele Lombardo e il figlio Toti, già deputato regionale, è arrivata una condanna a un anno.

Condannati anche gli altri soggetti coinvolti nel procedimento Ernesto Privitera, Angelo Marino e Giuseppe Giuffrida. Secondo le accuse vi sarebbero state delle promesse di lavoro in cambio di sostegno elettorale in occasione della penultima tornata delle elezioni regionali.

Gli inquirenti, dopo alcune dichiarazioni dei pentiti avevano iniziato ad indagare e avevano intercettato conversazioni e incontri tra i Lombardo e gli altri uomini coinvolti. In particolare Giuffrida era stato assunto per un breve periodo in una ditta privata che si occupava della raccolta dei rifiuti.

In primo grado il giudice monocratico Laura Benanti aveva assolto Lombardo perché il fatto non sussiste e la procura aveva fatto ricorso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento