Wi-Fi pubblici in 9 piazze cittadine grazie a un finanziamento europeo

Questi i nove siti interessati: Piazza Duomo, Piazza Stesicoro, Piazza Europa, Piazza Università, Villa Bellini, Piazza Dante, Piazza Federico di Svevia (Castello Ursino), Piazza Eroi d’Ungheria e Piazza Roma

Il comune di Catania si doterà in tempi brevi di una rete di hot spot Wi-Fi (punti di accesso senza fili ad internet) pubblici e gratuiti in nove siti della città: Piazza Duomo, Piazza Stesicoro, Piazza Europa, Piazza Università, Villa Bellini, Piazza Dante, Piazza Federico di Svevia(Castello Ursino), Piazza Eroi d’Ungheria e Piazza Roma. In pratica diverranno aree di connettività liberamente accessibile non solo i luoghi preferiti dai cittadini tramite la votazione su Facebook avvenuta nei mesi scorsi, ma tutti gli spazi che erano stati proposti per la scelta. La realizzazione del nuovo servizio è frutto dell’impegno congiunto del Sindaco Salvo Pogliese e dell’assessore alla Informatizzazione – Smart City Alessandro Porto, che hanno voluto cogliere l’opportunità fornita dai finanziamenti europei per mettere a disposizione un ulteriore servizio gratuito ai cittadini, grazie alle attività della Direzione Sistemi informativi. Catania, infatti, è risultata fra i vincitori del bando WiFi4EU rivolto a tutti gli stati membri europei, con un buono (voucher) di 15.000 euro per ciascun comune vincitore, con il quale realizzare in luoghi pubblici hot spot Wi-Fi per l’erogazione gratuita dei servizi digitali ai cittadini. Dopo attenta ricerca di mercato e valutazione delle offerte pervenute, da parte delle imprese che hanno manifestato il loro interesse, è stato scelto come fornitore Linkem S.p.A, operatore 5G leader nazionale della banda ultralarga wireless. L’ azienda si è infatti impegnata, dopo un incontro avuto con l’amministrazione comunale, a farsi carico della realizzazione della rete di hot spot e della connettività necessaria per i prossimi 3 anni. Il rilascio del primo sito è previsto entro un mese e poi gradualmente tutti le altre aree verranno attrezzate per i collegamenti con la rete internet. L’azienda Linkem al termine dell’attività riceverà il voucher a copertura delle spese direttamente dalla Commissione Europea e l’intero progetto pur incrementando l’impegno del Comune per la diffusione dei servizi digitali anche in ottica Smart City, sarà realizzato senza gravare sul bilancio dell’Ente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione a Librino, ladri piazzano bomba davanti a un tabacchi: un morto

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Operazione Thor, 23 omicidi di mafia commessi in 20 anni: 23 arresti

  • Giuseppe Torre, torturato e bruciato vivo: dopo 28 anni fatta luce sulla morte di un innocente

  • Mafia, omicidi e lupara bianca: i nomi degli arrestati

  • Musumeci convoca nuovo vertice sul Coronavirus: in arrivo misure precauzionali

Torna su
CataniaToday è in caricamento