Zafferana, la polizia incontra gli alunni delle zone terremotate

Insieme alla costante presenza a fianco dei cittadini colpiti dal recente terremoto che ha devastato i territori pedemontani che si affacciano sulla costa ionica, i poliziotti della Questura di Catania e delle Specialità della Polizia di Stato operanti nel territorio etneo hanno voluto regalare ai bambini, che maggiormente hanno risentito dei danni provocati dal sisma, una giornata di spensieratezza e di serenità.

Così, nella mattinata di ieri, una rappresentanza di poliziotti della Questura e del reparto Prevenzione crimine Sicilia Orientale di Catania ha incontrato gli alunni dell’Istituto Comprensivo Statale “De Roberto” di Zafferana Etnea, una scuola primaria situata nel comprensorio di Fleri. La visita degli uomini in divisa ha suscitato grande attenzione da parte del giovanissimo uditorio che si è dimostrato interessatissimo al lavoro compiuto dalla Polizia di Stato, che è stata presente nell’area terremotata sin dai primi istanti dopo la scossa, intervenuta in soccorso della popolazione.

L’attività dei poliziotti non si è esaurita nell’immediato intervento di soccorso pubblico, ma continua con la costante presenza di pattuglie nelle zone interessate dal sisma che hanno il precipuo compito di prevenire – ed eventualmente reprimere – episodi di “sciacallagio”. Il messaggio di vicinanza è stato accolto calorosamente tanto dai bambini, che hanno apprezzato la possibilità di vedere da vicino i mezzi utilizzati per il controllo del territorio, quanto dal corpo insegnante che ha voluto esprimere sensi di ringraziamento per l’impegno quotidianamente profuso dalla Polizia di Stato.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

  • Estate: ogni quanto cambiare lenzuola ed asciugamani

  • Estate: piante da giardino e da terrazzo resistenti al caldo

  • Piscine interrate: modelli e costi di costruzione

I più letti della settimana

  • Bufera dopo gli insulti dei neomelodici etnei a Falcone e Borsellino, la Rai apre istruttoria

  • Movida, trovato un allevamento di cani in un ristorante del centro

  • Droga, ostaggi, pizzo e accordi tra clan: Mazzei sotto scacco

  • Arrestato spacciatore: i clienti lo chiamavano “Toretto” da “Fast and Furious”

  • Dentro la classe con gli scooter, due studenti 19enni denunciati

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

Torna su
CataniaToday è in caricamento