Nascondeva in casa armi con matricole abrase, munizioni e stupefacenti

Le armi, scoperte dalle fiamme gialle nel corso di una perquisizione eseguita nel quartiere Zia Lisa presso l'abitazione dell'arrestato, erano contenute all'interno di una borsa frigo

La guardia di finanza di Catania ha tratto in arresto un pregiudicato catanese per detenzione illegale di tre pistole, di cui due con matricola abrasa, e oltre 300 munizioni.

Le armi, scoperte dalle fiamme gialle nel corso di una perquisizione eseguita nel quartiere Zia Lisa presso l’abitazione di D.G. (classe '90), erano contenute all’interno di una borsa frigo custodita in un vano del sottotetto dell’appartamento, la cui apertura era nascosta dietro un armadio facilmente rimovibile.

2-4-2

Nel corso delle operazioni, inoltre, sono stati rinvenuti e sequestrati oltre 30 grammi di marijuana confezionata in un unico involucro. Le pistole semiautomatiche, conservate in perfette condizioni, sono una “glock” mod. 26, calibro 45, e due “Bernardelli”, una con calibro 22 e l’altra con calibro 7,65.

L’indagato, con precedenti di polizia per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti, su disposizione della locale Autorità Giudiziaria è stato posto agli arresti domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Santapaola-Ercolano, blitz dei carabinieri del Ros: i nomi degli arrestati

  • Aggressione ai poliziotti al "Tondicello", presi gli autori

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Blitz dei carabinieri del Ros: arresti e sequestro di beni al clan Santapaola-Ercolano

  • Cade lampione su passante mentre allestiscono luci di Natale in via Etnea

  • Inchiesta "Viceré", scarcerato Alberto Caruso esponente del clan Laudani

Torna su
CataniaToday è in caricamento