Ad Aci Castello riapre la storica pizzeria Jonica, detta “Ai Cessi”

È avvenuto ufficialmente lo scorso 23 dicembre, alla presenza della Signora Pina e di un bagno di folla, il passaggio di testimone dalla famiglia Bonaccorso, fondatrice nel 1966 della pizzeria Jonica, detta “ Ai cessi” di Aci Castello, ai nuovi proprietari - Marco Rosso, Giuseppe Sbriglione e Giuseppe Minichello - che la gestiscono già dalla scorsa estate

È avvenuto ufficialmente lo scorso 23 dicembre, alla presenza della Signora Pina e di un bagno di folla, il passaggio di testimone dalla famiglia Bonaccorso, fondatrice nel 1966 della pizzeria Jonica, detta “Ai cessi” di Aci Castello, ai nuovi proprietari - Marco Rosso, Giuseppe Sbriglione e Giuseppe Minichello - che la gestiscono già dalla scorsa estate.

Dopo più di cinquant’anni di gestione da parte della famiglia Bonaccorso che l’ha tramandata di madre (Santina) in figlia (Pina) dal 1966, la pizzeria Jonica, detta “Ai Cessi” per la sua vicinanza ai bagni pubblici di Aci Castello, cambia gestione, passando il testimone a tre giovani imprenditori che amano definirsi i “custodi” di questo “luogo del cuore” più che i nuovi proprietari.

Marco Rosso, Giuseppe Sbriglione e Giuseppe Minichello hanno deciso di preservare la tradizione gastronomica, l’impostazione degli spazi, il nome, la sede e l’autenticità di questo luogo cult per almeno tre generazioni di cittadini, apportando piccole novità. Il forno di sempre a vista e un arredamento essenziale sono il simbolo della continuità col passato. Oggi la pizzeria si completa con la cucina, “pizzeria con cucina”, appunto, ed è pronta a offrire piacevoli sorprese (antipasti della tradizione, fritti e piatti unici) e solide certezze (farine di prima scelta) riservando grande attenzione ai prodotti e alle tecniche di lavorazione.

«Per noi “Ai cessi” è un luogo della memoria - spiegano i tre imprenditori - perché siamo cresciuti ad Aci Castello. Ecco perché abbiamo colto subito l’opportunità di rilevarla. La nostra, oltre ad essere una scelta imprenditoriale, è una scelta emotiva che ci trova di comune accordo. Vogliamo tutelare e tramandare questo locale “del cuore” evitando che vada perduto. Abbiamo rivisto il menù e inserito, reinterpretandoli alla nostra maniera, gli antipati siciliani “a peso”, il piatto unico – il galletto – che è una sorta di tributo al pollo arrosto dello storico menù».

Con l’inaugurazione ufficiale dello scorso 23 dicembre cui era presente la signora Pina e una folla di clienti storici e di nuovi avventori, la pizzeria Jonica si accinge a vivere un nuovo corso in cui novità fa rima con continuità. Tutela e rispetto del passato senza tralasciare le nuove tendenze in fatto di ristorazione è il mantra dei nuovi proprietari che la gestiscono già dalla scorsa estate. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • Coronavirus, ordinare a domicilio: la lista delle attività a Catania

  • Fanno la spesa, ma non possono pagare: due cittadini identificati

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

  • I casi positivi nella provincia di Catania sono 453 ( + 48): aumentano i ricoverati

Torna su
CataniaToday è in caricamento