Da Terna investimenti in Sicilia per 614 milioni di euro in cinque anni

La Sicilia è la prima regione per investimenti sulla rete elettrica. Lo prevede il “Piano strategico 2019-2023”, presentato a Milano.

Ammontano a 614 milioni di euro gli investimenti che Terna sosterrà in Sicilia nei prossimi 5 anni, per lo sviluppo e l’ammodernamento della rete elettrica nella regione. È quanto emerge dal
Piano strategico 2019-2023” presentato a Milano.

“La Sicilia si afferma come la regione con il maggior numero di investimenti per Terna. Il Piano Strategico per i prossimi 5 anni prevede investimenti per 614 milioni di euro per una rete elettrica sempre più sicura, resiliente e sostenibile in grado di rispondere ai cambiamenti che la transizione elettrica in atto richiede”, ha spiegato l’amministratore delegato di Terna, Luigi Ferraris, che ha aggiunto: “Un impegno importante che porteremo avanti proseguendo nel percorso già intrapreso di dialogo e confronto costante con le comunità locali e il territorio".

Dell’investimento complessivo, 130 milioni saranno destinati a interventi di rinnovo degli asset esistenti. Il Piano prevede la demolizione di circa 70 Km di vecchi elettrodotti e la realizzazione di 104 km di linee in cavo interrato.

Importanti i vantaggi per l’indotto. Si stima l’impiego di circa 150 imprese, 650 tra operai e tecnici; e circa 75, fra professionisti e studi tecnici. Una ricaduta positiva non solo sotto il profilo occupazionale ma anche per le attività ricettive, di ristorazione e di servizi, presenti nei territori interessati dai cantieri.

Tra le principali opere in programma figurano: l’elettrodotto Paternò-Priolo; il riassetto di Ragusa, che migliorerà la sicurezza di alimentazione dei carichi nell’area; la nuova stazione elettrica di Vizzini, che consentirà di superare le congestioni sulla rete nell’area centro orientale interessata dal trasporto di produzione da fonte rinnovabile; l’elettrodotto “Chiaramonte Gulfi-Ciminna”, che collegherà la Sicilia Orientale alla Sicilia Occidentale; e, infine, interventi sulla rete nell’area di Catania.

In Sicilia Terna gestisce 5.500 km di linee e 78 stazioni elettriche, potendo contare su 190 persone impegnate sul territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia dei carabinieri, 38 arresti: nuovo colpo al clan Santapaola-Ercolano

  • In manette i "broker" della droga sotto il segno del Malpassotu e dei Santapaola

  • Lido "Le Capannine", armi e stupefacenti nei bungalow: arrestato Salvatore Raciti

  • Blitz antimafia contro Cosa nostra etnea, i nomi degli arrestati

  • Violati i sigilli al laboratorio dell'Etoile d'Or: nuova ispezione e chiusura del bar

  • Mafia dei Nebrodi e i rapporti con i Santapaola: arresti anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento