Le Iene e gli affitti in nero: ecco come abbassare il canone del 90 %

Per i fuorisede universitari catanesi s'allarga il mercato degli affitti in nero con prezzi scandalosi. Ma c'è una legge, "sdoganata" da Le Iene, che fa scendere il canone d'affitto in nero del 90 %

Sono 900 gli studenti universitari che, pur essendo idonei, non ricevono un alloggio nelle case dello studente. E sono migliaia quelli che non percepiscono borse di studio. E' la denuncia fatta dal Movimento studentesco catanese. Gli studenti fuori sede nell'Università di Catania costituiscono, infatti, una fetta importante della comunità accademica dell'Unict, i pendolari ne costituiscono una parte altrettanto numerosa. Ma non sono affatto tutelati.

La conseguenza di questa mancata tutela dei bisogni studenteschi, è - principalmente per i fuorisede - l'allargarsi del mercato in nero degli affitti. Stanze a prezzi scandalosi e pure in nero. E come "insegnano" Le Iene, è stata approfondita la cosiddetta "Legge cedolare secca" che permette la registrazione del contratto della casa in affitto anche senza il consenso del proprietario.

A lanciare l'utile messaggio di "risparmio in affitto", la sentenza emessa qualche giorno fa da un giudice che ha riconosciuto come corretto il comportamento di un’inquilina che ha registrato il contratto d’affitto dell’abitazione, precedentemente sottoscritto in nero. Alla richiesta di ingiunzione di sfratto per morosità da parte della proprietà, l’inquilina ha potuto applicare quanto stabilito dal decreto legislativo in materia di registrazione dei canoni neri. In questi casi, come stabilisce appunto il decreto legislativo, il contratto legittimo sorge con la registrazione del contratto di affitto stipulato precedentemente in nero. E la conseguenza è che il canone annuo dovrà essere obbligatoriamente pari a tre volte la rendita catastale, cioè una cifra assai modesta. Un duro colpo per il proprietario che aveva fatto firmare all’inquilina un contratto in nero che prevedeva un canone di 875,00 euro mensili, canone che adesso è diventato di 152 euro circa.

Il Movimento studentesco catanese ha, inoltre, lanciato due campagne: un questionario che si può compilare sul sito www.movimentostudentesco.org per censire la situazione degli studenti pendolari e fuorisede e un nuovo sito internet, www.sofa.movimentostudentesco.org, che permetterà agli studenti di mettere a disposizione o usufruire di posti letto gratuitamente, innescando un meccanismo di solidarietà attiva.
 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo rossa a Catania, scuole chiuse martedì 12 novembre

  • Fungo porcino record trovato alle pendici dell'Etna: 4,3 chili

  • Meteo: in arrivo piogge e raffiche di vento su Catania

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse ad Acireale

  • Linea verde alla scoperta delle polpette catanesi

  • Pregiudicato va in carcere dopo essere stato ferito a colpi di pistola

Torna su
CataniaToday è in caricamento