Ritardo stipendi comunali: Stancanelli incontra a Roma la Cancellieri

Giovedì il sindaco Raffaele Stancanelli si recherà a Roma per incorare il ministro Cancellieri e avere certezze che in tempi brevissimi verrà firmato un nuovo provvedimento di assegnazione dei fondi

Per rappresentare il comprensibile malessere dei dipendenti comunali che per via della mancata erogazione dell’anticipo della terza rata ministeriale del fondo di riequilibrio degli Enti locali non hanno ancora ricevuto lo stipendio di agosto, domani giovedì 6 settembre il Sindaco Raffaele Stancanelli si recherà a Roma per incorare con carattere di urgenza il ministro Annamaria Cancellieri e avere certezze che in tempi brevissimi verrà firmato un nuovo provvedimento di assegnazione dei fondi anche per i Comuni delle Regioni a statuto speciale, esclusi dal contributo erogato il 27 agosto scorso valido solo per i comuni delle regioni a statuto ordinario.

Una “disattenzione” che ha creato uno squilibrio nel flusso dei pagamenti già programmati dal Comune di Catania e che nonostante le assicurazioni di una sollecita revisione del provvedimento, ad oggi, nonostante i quotidiani colloqui telefonici con i rappresentanti del Ministero dell’interno, non si è ancora avuto alcun riscontro della correzione del decreto.

I dipendenti con le loro famiglie e l’Amministrazione Comunale tutta -ha detto il sindaco Stancanelli- stanno patendo ingiustamente difficoltà e disagi causati dal governo centrale che bisogna immediatamente rimuovere. Il ministro Cancellieri a cui ho già spiegato la situazione che siamo costretti a subire, mi ha garantito il suo interessamento diretto e personale. Di buon mattino sarò a Roma per avere quanto ci spetta perché non stiamo chiedendo nulla di speciale ma solo di ricevere lo stesso trattamento dei Comuni delle altre regioni che vivono condizioni di difficoltà di liquidità analoghe alle nostre. I dipendenti comunali hanno pienamente a ragione a rivendicare i loro diritti che vanno immediatamente  garantiti e per questo ci stiamo battendo assieme a loro nell’interesse del Comune di Catania, ente di cui i lavoratori sono parte essenziale e responsabile per garantire quotidianamente i servizi indispensabili alla cittadinanza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale nell'incrocio tra via Umberto e via Musumeci: passeggino travolto da una macchina

  • Sidra, niente acqua giovedì 23 gennaio: le zone di Catania interessate

  • Truffe alle assicurazioni, 36 indagati: coinvolti due avvocati

  • Bollo auto 2020: sconti e nuove modalità di pagamento

  • Blitz dei carabinieri, sgominata banda di spacciatori: 24 arresti

  • Mafia, asse tra clan Mazzei e cosche trapanesi: 28 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento