I numeri dello sciopero nella provincia etnea: 80 % alla StM

10mila a Catania. E' il numero dei partecipanti allo sciopero della Cgil. Lo sciopero ha visto l'adesione in parecchie realtà anche di lavoratori di altre sigle sindacali

10mila a Catania. E' il numero dei partecipanti allo sciopero della Cgil. Il corteo dello sciopero generale contro la manovra a Catania è stato aperto, simbolicamente, dai ragazzi dell' Udu e dai sindaci di Biancavilla, Pippo Glorioso,  di Linguaglossa, Rosa Maria Vecchio, di San Cono, Nunzio Drago, di Giarre, Teresa Sodano, di Raddusa, Cosimo Marotta, e di  Licodia eubea Nunzio Li Rosi, presidente provinciale dell' Anci. Sono rappresentate tutte le categorie di lavoratori; moltissimi gli studenti- compresi quelli del Movimento studentesco catanese- e i ricercatori, così come i metalmeccanici e i lavoratori del pubblico, i pensionati e gli atipici e tante altre categorie.

Lo sciopero ha visto l'adesione in parecchie realtà anche di lavoratori di altre sigle sindacali. Così, ad esempio, alla St Microelectronics di Catania l'intera Rsu, dunque anche Fim, Uilm e Ugl, ha aderito formalmente alla protesta con un documento. Analogamente alle Acciaierie di Sicilia.



Alla Stm di Catania le adesioni sono state dell'80% pari a 3.200 scioperanti . E ancora: 42% al comune di Randazzo (Catania), 34% alle imposte dirette di Catania.