Proiezione cinematografica di “Blind Morning” alla Multisala Planet

Alla Multisala Planet è stato presentato dalla Atlantide Film, il nuovo progetto cinematografico "Blind Morning", diretto dai registi Daniele N. Consoli e Massimiliano Coppola

In occasione delle attività celebrative del centenario dell’Istituto Ardizzone di Catania, ieri sera, giovedì 10 novembre, alla Multisala Planet è stato presentato dalla Atlantide Film, il nuovo progetto cinematografico “Blind Morning”, diretto dai registi Daniele N. Consoli e Massimiliano Coppola.

I registi, su richiesta del Presidente Gianluca Rapisarda, hanno presentato un medio-metraggio, raccontando una storia di finzione ambientata all’interno dell’istituto per non vedenti.

Cinema senza immagini, nel quale l’aspetto sonoro acquista una forza espressiva superiore all’immagine” ha dichiarato il regista Daniele N. Consoli  e aggiunge che “in questo modo il film non solo sarà fruibile sia dagli ipovedenti che dai normodotati, ma avrà due livelli di lettura intercambiabili e complementari".

In questo film è stato utilizzato una tecnologia audio binaurale a cura di Franco Russo. Durante la presentazione, numerosi sono stati gli ospiti, come Adriano Pricoco docente dell’accademia di Belle Arti, Cateno Piazza direttore artistico di Unieventi e John Real, regista siciliano vincitore di 3 Globi d’Oro 2011.

La serata si è conclusa con la proiezione speciale “Invasione dagli occhi - Cap. II”, dedicato al critico cinematografico Gregorio Napoli , recentemente scomparso.

sala6-2  scena film8-2
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Aggressione ai poliziotti al "Tondicello", presi gli autori

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Cannizzaro, paziente ringrazia chirurghi e infermieri regalando 10 televisori al reparto

  • Poste Italiane cercano portalettere anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento