Lad Live, la solidarierà catanese supera quota 45mila euro

Ieri sera sul palco del Teatro Massimo Bellini: Mario Biondi, Carmen Consoli, Luca Madonna, Mario Venuti e Paola Maugeri. Una somma di oltre 45mila euro destinata ai piccoli pazienti del reparto di Oncologia del Policlinico

Una somma di oltre 45mila euro destinata ai piccoli pazienti del reparto di Oncologia Pediatrica del Policlinico di Catania. Un traguardo, raggiunto in una sola serata, che si commenta da sé e che ha il vanto di portare alta la bandiera della «catanesità», per dirla con Paola Maugeri. Questo è stato il “Lad Live – Music & Care”, ieri sera al Teatro Massimo Bellini, un imponente spiegamento di forze solidali tutte figlie della città etnea: gli organizzatori dell’“L’Albero dei Desideri Onlus” presieduto dalla psicoterapeuta Cinzia Favara Scacco, acclamata per aver dato vita a questa iniziativa; la madrina della serata Elena Valensise, moglie dell’Ambasciatore d’Italia a Berlino, che da sempre sostiene l’arte e gli artisti italiani oltre i confini nazionali; i cantanti che si sono esibiti sul palco, i cui nomi non hanno bisogno di presentazioni, Mario Biondi, Carmen Consoli, Luca Madonia, Mario Venuti, presentati da Paola Maugeri; e il pubblico che ha gremito il Teatro fino a occuparne tutti i posti, manifestando con spontaneità la propria adesione alla nobile causa.


Dietro le quinte gli amati protagonisti del concerto hanno commentato insieme la loro voglia di partecipare a questa serata: «È bello ritrovarsi fra amici, nel salotto di Catania, per appoggiare insieme un progetto solidale così importante. Questo rafforza il rapporto che ci lega, nato e cresciuto in questa nostra città» ha affermato Carmen Consoli, prima di aprire lo spettacolo con la sua voce accompagnata dall’immancabile chitarra. Quattro canzoni in versione acustica, dove l'emozione ha rimbalzato da una poltrona all'altra del Teatro.


«La musica non può cambiare il mondo ma può migliorarlo – ha dichiarato Luca Madonia – questo concerto è la nostra goccia in mezzo al mare, la dimostrazione che Catania può fare grandi cose». Lo stesso ha ribadito Paola Maugeri che dialogando con la platea tra una canzone e un’altra, ha sottolineato la missione di «salvare il sorriso e i sogni dei bambini affetti da tumore, che nonostante la malattia devono rimanere, appunto, bambini».


E per chiudere in maniera memorabile la serata i tre artisti uomini hanno letteralmente improvvisato un terzetto, una collaborazione unica, per regalare al generoso pubblico un altro simbolo storico della “catanesità”: il brano “Fortuna” degli indimenticabili Denovo.
«Il prossimo passo adesso è proprio la realizzazione del “Lad Project” – ha commentato Cinzia Favara Scacco – i fondi raccolti stasera andranno a concretizzare il progetto dell’arch. Emilio Randazzo, che ha studiato ambienti più familiari e accoglienti nell'Unità Operativa di Ematologia e Oncologia Pediatrica del Policlinico catanese, diretta dal prof. Santo Marino, dotandoli di strumenti che stimolino la creatività del bambino lungo tutto il percorso terapeutico e che favoriscano il normale processo di crescita superando gli ostacoli della malattia».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Cannizzaro, paziente ringrazia chirurghi e infermieri regalando 10 televisori al reparto

  • Rientra e trova armi e oltre 6 chili di hashish nel suo deposito

  • Agenti aggrediti a Librino, arrestato un diciottenne

Torna su
CataniaToday è in caricamento