Le Voci di Librino, studenti della Musco e Brancati incontrano Lelio Bonaccorso

Il viaggio dei migranti, l’impegno di chi li salva in mare, il reportage giornalistico a fumetti. Saranno questi i temi al centro dell’incontro con Lelio Bonaccorso, fumettista messinese autore insieme con Marco Rizzo della graphic novel “Salvezza” (Feltrinelli Comics)

Il viaggio dei migranti, l’impegno di chi li salva in mare, il reportage giornalistico a fumetti. Saranno questi i temi al centro dell’incontro con Lelio Bonaccorso, fumettista messinese autore insieme con Marco Rizzo della graphic novel “Salvezza” (Feltrinelli Comics), che si terrà martedì 19 febbraio nell’auditorium dell’Istituto Angelo Musco di Catania, nell’ambito del progetto Le Voci di Librino, in collaborazione con Leggo. Presente indicativo e Feltrinelli Comics. Lelio Bonaccorso discuterà con gli studenti del liceo artistico della Musco e con quelli dell’istituto Brancati sul tema dell’immigrazione e sul racconto giornalistico della vicenda, quanto mai attuale, della nave Aquarius, un racconto realizzato per la prima volta in parole e disegni nel graphic novel “Salvezza”. Il confronto tra il disegnatore Bonaccorso e gli studenti, moderato da Giuseppe Lorenti, presidente dell’associazione Leggo. Presente indicativo, sarà animato anche da Alessandro De Filippo, docente di Italiano per stranieri e Carlo Colloca, membro del comitato scientifico della Scuola di Sociologia del territorio che si svolge a Lampedusa e da Rosanna Calogero, presidente di Mosaico cooperativa sociale. L’incontro sarà preceduto da due laboratori preparatori di approfondimento sull’opera con gli studenti di entrambe le scuole partecipanti, curati da Giuseppe Lorenti. Oggi, dalle ore 14,30 alle ore 16,30 all’Istituto Musco, giovedì 14 febbraio dalle ore 14,30 alle ore 16,30 all’Istituto Brancati. “Salvezza” è una testimonianza diretta a fumetti del viaggio di una nave di una ONG, carica di migranti, nel mare Mediterraneo. Un esperimento di graphic journalism unico in Italia e nel mondo. Un libro di estrema attualità, destinato a fare discutere, ma anche un racconto di grande impatto visivo, drammatico e coinvolgente. Il 10 novembre 2017, la nave Aquarius è pronta per una nuova missione nel Mediterraneo. Soccorre chi, per disperazione, affronta il mare su gommoni fatiscenti. A bordo per la prima volta ci sono anche due fumettisti. Questo è il loro racconto di chi fugge e di chi salva. L’Aquarius è la nave bianca e arancione con cui gli operatori di SOS Méditerranée e Medici senza frontiere soccorrono i migranti al largo della Libia: l’arancione è il colore dei giubbotti di salvataggio, è il colore di una speranza. Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso sono stati a bordo per tre settimane, raggiungendo il cuore del Mediterraneo. In quel tratto di mare dove barconi e gommoni stracolmi di uomini, donne e bambini disperati possono incontrare la salvezza. O la morte. Questa storia nasce dalle testimonianze raccolte da Marco e Lelio. Ci sono loro stessi, con i loro volti e le loro emozioni, ma soprattutto ci sono i viaggi di chi ha percorso il deserto in cerca di una vita migliore, le denunce di chi fuggiva dalla guerra ed è rimasto prigioniero in Libia, i racconti di chi ce l’ha fatta e i sorrisi di chi ha salvato loro la vita. Salvezza è un’opera di graphic journalism nata sul campo. Un duro, realistico e poetico promemoria. Ma soprattutto, di fronte alla peggiore strage del nostro tempo, è un invito a restare umani. Lelio Bonaccorso, fumettista e illustratore messinese, ha realizzato dal 2009, insieme allo sceneggiatore Marco Rizzo, Peppino Impastato un giullare contro la mafia (BeccoGiallo), Gli ultimi giorni di Marco Pantani (Rizzoli Lizard), Primo (Edizioni BD), Que Viva el Che Guevara (BeccoGiallo), La mafia spiegata ai bambini (BeccoGiallo). Nel 2011 illustra una versione a puntate di Gli arancini di Montalbano edita su La Gazzetta dello Sport. L’anno seguente collabora con Marvel e DC Comics/Vertigo e per il “Festival internazionale del Fumetto” di Lione rappresenta l'Italia nell’antologia Webtrip. Tra il 2013 e il 2017 pubblica Jan Karski l'uomo che scoprì l'Olocausto (Rizzoli Lizard ), 419 Africa Mafia (Ankama Editions), L’immigrazione spiegata ai bambini (BeccoGiallo), The Passenger (Tunué). Collabora con Glénat, Sergio Bonelli Editore, Disney Publishing, “Le Voci di Librino” è un progetto sostenuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzato dall'associazione Catania Lab in collaborazione con Mosaico Cooperativa Sociale, Talità Kum, Impact Hub e con le partnership degli istituti scolastici Musco, Brancati e del centro specializzato in attività formative di avviamento al lavoro Eris sede di Librino, l'Ufficio Servizio Sociale per i Minorenni di Catania, il Comune di Catania, la Fondazione Cirino La Rosa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Avviso pubblico per chi vanta diritto di credito nei confronti del Comune

  • Cronaca

    Amt, lavoratori e sindacati preoccupati per il futuro dell'azienda

  • Cronaca

    Operazione Narcos, per 15 degli arrestati il reato è di associazione finalizzata al traffico illecito di stupefacenti

  • Cronaca

    “Ripulisce” l’abitazione del figlio: padre denunciato insieme ai due complici

I più letti della settimana

  • Etna, emissione di cenere: chiusura spazio aereo

  • Auto rubate, scoperta centrale di ricettazione

  • Paternò, Biancavilla e Adrano: gli arresti dei carabinieri

  • Emissione cenere dell'Etna: chiude nuovamente lo spazio aereo

  • Pizzo ai danni di una farmacia, in manette esponente dei "Cursoti milanesi"

  • Nel weekend in arrivo "tempesta di primavera" su Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento