Palazzo di Giustizia: concerto per ricordare la Strage di Capaci

Scrittori, attori, musicisti, giornalisti, testimoni della lotta alla mafia si ritroveranno nel grande corridoio del Palazzo di Giustizia. E poi all'esterno con un concerto fino a mezzanotte

A partire dalle 17 di oggi pomeriggio, scrittori, attori, musicisti, giornalisti, testimoni della lotta alla mafia si ritroveranno nel grande corridoio del Palazzo e nelle aule dove ogni giorno di celebrano i processi, per tracciare con le loro parole, le loro performance, la loro arte, un segno di bellezza, sulla scia dell'auspicio di Paolo Borsellino "Un giorno questa terra sarà bellissima", frase presa in prestito come simbolo della manifestazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tanti gli artisti che hanno detto di sì all'iniziativa. La manifestazione andrà avanti per tutta la serata (anche con degustazioni dei prodotti di Libera terra ottenuti dalle terre confiscate alla mafia) per concludersi intorno a mezzanotte dopo un concerto all'esterno del Palazzo di Giustizia con Alfio Antico, Agata Lo Certo, Archinuè, Brigantini, Crabs, Francois e le Coccinelle, Giuseppe Cucè, Ilenia Romano, Lautari, Luca Recupero, Paolo Capizzi e Fabrizio Licciardello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento