Villaggio Sant'Agata, Corri Catania fa tappa alla Pestalozzi

Con tre euro si possono acquistare la maglietta e il pettorale della corsa, e contribuire a sostenere il progetto "Scuola in ospedale" a favore del Dipartimento Materno Infantile dell'ospedale Garibaldi

La manifestazione “Corri Catania” che si svolgerà domenica 14 aprile, ha fatto tappa all’istituto comprensivo “Pestalozzi”.

“Quest’anno – dichiara il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli – puntiamo a toccare il traguardo dei 20000 partecipanti. Ho sostenuto questa iniziativa sin dal suo esordio, quando molti erano scettici e diffidenti. E, invece, anno dopo anno la “Corri Catania” è cresciuta sempre più, forse anche perché coniuga almeno tre aspetti: quello sportivo (correre fa indubbiamente bene e aiuta l’inserimento sociale nei giovani); quello solidale (quest’anno in favore dell’ospedale Garibaldi) e, da non sottovalutare, quello della riscoperta e valorizzazione del nostro centro storico. Vedere famiglie intere che attraversano con gioia la nostra città ci riempie di orgoglio”.

La tradizionale corsa-camminata di solidarietà, giunta al terzo posto in Italia, è fra le gare non competitive più partecipate, “Corri Catania” ha toccato nel 2012 il numero record di 18000 adesioni.

Con soli 3 euro si possono acquistare la maglietta e il pettorale della corsa, e contribuire a sostenere il progetto "Scuola in ospedale" a favore del Dipartimento Materno Infantile dell'ospedale Garibaldi di Nesima. L'intero ricavato sarà, infatti, devoluto all'allestimento di aule-scuola per i pazienti in età scolare ricoverati, per permettere loro la continuità educativa.

“È sempre un piacere per noi ospitare il comitato organizzativo di “Corri Catania” – ha commentato il dirigente della “Pestalozzi” Santo Molino - perché è un’iniziativa sportiva che coinvolge migliaia di partecipanti. La nostra scuola pone lo sport ai primi posti del piano dell’offerta formativa, consapevole che aiuti nella prevenzione della devianza minorile”.

Presenti l’olimpionico di lotta e presidente della Federazione judo, lotta, karate, arti marziali (sezione di Catania) Salvatore Campanella, il lottatore Daniele Ficarra (entrambi appartenenti al Corpo forestale dello Stato) e il pugile Salvo Cavallaro, tutti catanesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento