Università per l'ambiente: borracce alle matricole

L'Università di Venezia, dal prossimo anno accademico, ha deciso di dotare tutte le matricole di borracce per diminuire il consumo di plastica. Attiva per l'ambiente anche l'Università di Catania

L'Università italiana a difesa dell'ambiente e della sua sostenibilità. Sono sempre di più (oggi 68) gli atenei che stanno facendo scelte per poter dare il loro concreto contributo. 

L'Università Ca' Foscari di Venezia, dal prossimo anno accademico, doterà tutte le matricole di borracce in metallo, in maniera tale da eliminare dai corridoi e dalle aule le bottiglie di plastica. Una scelta anticipata in questi mesi nel corso degli incontri e delle riunioni istituzionali del senato accademico, dei consigli di amministrazione. Verranno introdotte nuove colonnine d'acqua e verranno sostituiti nelle macchinette del caffè i bicchieri e le palette di plastica con equivalenti biodegradabili. 

Si è fortemente attivata in questo senso anche l'Università di Catania. E' infatti arrivata nelle diverse strutture dell'Ateneo la raccolta differenziata. Nella realtà questa raccolta era già iniziata in precedenza, ma ha finalmente assunto dei contorni organizzativi che le permettono di poter essere più efficiente.

Uno studio condotto dall'Università di Parma ha spiegato che un aumento del tasso di raccolta differenziata del 10% produrrebbe una riduzione considerevole dei rifiuti procapite,  ossia mezzo milione di tonnellate in meno ogni anno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
CataniaToday è in caricamento