Università: studenti, canoni di locazione in aumento

Canoni di locazione in aumento nelle grandi città: c'è una diminuzione di quelli disponibili ma una maggiore qualità di quelli che possono essere affittati

Uno studio condotto da Tecnocasa non è foriero di buone notizie per coloro che sono costretti a studiare o lavorare fuori sede. 

I canoni di locazione sono infatti aumentati facendo riferimento alle grandi città (2,3% per i monolocali, 2% per i bilocali ed 1,6% per i trilocali) e la ragione è una diminuzione dell'offerta ma una migliore qualità della stessa.

Il 57% degli interessati cerca la casa di una vita, il 37,6% la vuole per motivi di lavoro, il 9,4% per motivazioni di studio. Le tipologie di contratti più stipulati sono sicuramente quelli transitori e la tipologia di appartamento più affittata è sicuramente il bilocale. 

Concentrando l'attenzione sugli studenti, c'è maggiore ricerca di case che sono vicine alle facoltà per poter diminuire i costi di spostamento, c'è voglia di stare in una zona tranquilla e con la presenza di servizi vicini.

Il costo medio di un bilocale a Milano è di 600 €, 800 € per un bilocale e 1.040 € per un trilocale. Più bassi i prezzi di Roma (580, 750 e 920) e di Napoli (370, 550, 710). Torino sembra rappresentare la giusta via di mezzo e quella più conveniente al momento (270, 380, 490).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università: le lauree preferite dal mondo del lavoro

  • Come diventare assistente di volo

  • Vuoi diventare influencer? C'è il corso di laurea ad hoc

Torna su
CataniaToday è in caricamento