Università: le lauree preferite dal mondo del lavoro

Anche quest'anno Almalaurea ha individuato le facoltà che danno maggiori possibilità, a 5 anni dal conseguimento del titolo, di trovare una nuova occupazione

Al giorno d'oggi, vista la situazione occupazionale in Italia, è diventato fondamentale, quando si parla di università, individuare le facoltà più richieste dal mondo del lavoro.

L'offerta universitaria in Italia è molto vasta con 4.854 lauree attive di cui 2.293 di primo livello, 2.221 di secondo livello e 340 a ciclo unico. Sono in aumento i corsi di inglese ed anche le facoltà a numero programmato che rappresentano il 44% del totale dei corsi di laurea.

I corsi più numerosi sono quelli dedicati alle professioni sanitarie, seguono quelli di scienze economico-aziendali e l'ingegneria industriale.

Almalaurea ha fornito anche quest'anno dati sulla condizione occupazionale dei laureati. In primis i laureati lavorano più dei diplomati (78,7% contro 65,7%).

Tra i laureati quelli meglio occupati a 5 anni dal conseguimento della laurea sono gli ingegneri, i laureati in economia-statistica ed i dottori in professioni sanitarie con percentuali superiori all'89%.

I laureati in discipline giuridiche e psicologiche hanno una percentuale di occupazione al di sotto dell'80%. I laureati magistrali a ciclo unico hanno un vincitore assoluto, il medico con un livello di occupazione del 92,4%.

Almalaurea ha inoltre sottolineato come svolgere una esperienza lavorativa durante il periodo universitario, anche occasionale, aumenta del 40% la possibilità di trovare lavoro successivamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Iscrizione scuola dell’infanzia 2020/21: date e modalità

Torna su
CataniaToday è in caricamento