Bonus mobilità: come richiederlo ed ottenerlo

Ecco tutto quello che c'è da sapere per coloro che vorranno fare domanda per il bonus mobilità: lo sconto sarà del 60% e fino ad un massimo di € 500

Il bonus mobilità è un contributo pari al 60% della spesa sostenuta (ma mai superiore ad € 500,00) che verrà erogato per l'acquisto di biciclette (anche a pedalata assistita) nonchè veicoli per la mobilità personale a propulsione elettrica ovvero per l'utilizzo di servizi di mobilità condivisa ad uso individuale (scooter sharing e bike sharing).

Nella prima fase il cittadino verrà rimborsato del 60% (dovrà esere presentato su una piattaforma web la fattura di spesa e non lo scontrino); successivamente il cittadino pagherà direttamente al negoziante il 40% ed il 60% verrà rimborsato mediante un buono spesa digitale (verrà generato sull'applicazione web il buono spesa da consegnare ai fornitori per ritirare il bene o godere del servizio).

Possono usufruire del buono mobilità per l’anno 2020 i maggiorenni che hanno la residenza (e non il domicilio) nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei comuni delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti).

Il buono può essere chiesto una sola volta e per l'acquisto di un solo bene o servizio del quale si avrà la necessità. Può essere speso entro 30 giorni da quando viene generato. Potrà essere richiesto fino al 31 dicembre 2020.

Non sarà possibile acquistare accessori col buono, ossia caschi, catene, batterie e lucchetti. Potranno essere acquistati anche veicoli usati (anche per questi può essere ottenuta una fattura fiscale). Il veicolo può essere comprato anche da un'azienda straniera e con una fattura in lingua inglese che abbia tutte le voci di una fattura italiana.

Nella Fase 1 (dal 4 maggio fino al giorno in cui avrà operatività l'applicazione web che verrà creata) si potrà acquistare online purchè venga emesa una fattura. Successivamente, nella Fase 2, sarà possibile acquistare online solamente presso i rivenditori che verranno accreditati sull'applicazione web.

Il Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare valuterà le domande pervenute e vigilerà sul corretto utilizzo ed erogazione del buono mobilità. Eventuali comportamenti non conformi comporteranno l'impossibilità di usufruire del buono e la cancellazione dell'elenco dei fornitori che verranno inseriti all'interno dell'applicazione web.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

Torna su
CataniaToday è in caricamento