Decreto salvamotocilisti: a quando i guardrail intelligenti?

Il decreto salvamotociclisti ha previsto l'installazione in punti pericolosi dei guardrail intelligenti. Ma ci sono dubbi sulla presenza dei fondi per poterli acquistare

Tra gli obiettivi del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti c'è ovviamente quello di diminuire gli incidenti mortali sulle strade.

Per questo motivo lo scorso 17 maggio 2019 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (ma entrerà in vigore solamente 180 giorni dopo la pubblicazione) il decreto 'salvamotociclisti'. 

Un decreto che, tra le tante novità, prevede in primis, per salvaguardare i motociclisti dai cosidetti guardrail ghigliottina, che hanno causato la morte di tanti centauri coinvolti in incidenti in sella alla loro due ruote, l'installazione dei guardrail intelligenti.

In corrispondenza di alcuni tratti di strada critici verranno installati  questi dispositivi salvavita: si tratta di barriere con una superficie continua sia in senso orizzontale che verticale per un'altezza di almeno 80 cm dal piano di strada. 

Il problema principale di questo decreto non è tanto rappresentato dalla circostanza che altre disposizioni altrettanto stringenti entreranno in vigore solamente a partire da maggio 2020 ma anche dalla circostanza che appare assai difficile che potranno essere reperiti i fondi per poter attuare queste nuove disposizioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

  • Incidente stradale a Biancavilla, moto contro un palo: morto 19enne

  • Covid-19, morto vigile del fuoco: anche il padre vittima del virus

Torna su
CataniaToday è in caricamento