M5S sollecita la Regione per salvare la casa dei Malavoglia

Il Comune di Aci Castello, al cui territorio appartiene la frazione marinara, non è in condizioni di acquistare l’immobile

“È doveroso che la Regione Siciliana si faccia carico dell’acquisto dell’antico casolare di Aci Trezza, descritto da Giovanni Verga nel suo romanzo ‘I Malavoglia’ e che rappresenta l’ultima testimonianza, nel borgo marinaro, dei luoghi resi celebri dalle narrazioni dello scrittore verista”. Lo chiedono le deputate regionali del Movimento 5 Stelle Jose Marano, Gianina Ciancio e Angela Foti, insieme al capogruppo Francesco Cappello. Hanno presentato una mozione all’Ars per investire del caso il governo regionale. Il Comune di Aci Castello, al cui territorio appartiene la frazione marinara, non è in condizioni di acquistare l’immobile, sito in via Dietro Chiesa, sulla sommità della scalinata di via Feudo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Si rischia di perdere un’importante memoria storica - proseguono i deputati - cui è legata la storia della frazione marinara di Aci Trezza strettamente connessa all’opera del Verga, di grande rilevanza nel panorama letterario nazionale, il quale proprio qui ambientò il suo celebre romanzo. Salvaguardare l’immobile è un segno importante sul piano della salvaguardia culturale e per aprire la strada a iniziative di valorizzazione e di fruizione al pubblico, come ad esempio una casa-museo tematica dedicata allo scrittore. La Regione si faccia carico di questo importante impegno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

  • Coronavirus, in Sicilia tre nuovi casi: +1 nella provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento