Su Il Giornale l'aneurisma di Lombardo: indagato per falso il medico

Domenica, una pagina intera de Il Giornale è stata dedicata all'aneurisma di Lombardo. Il presidente della Regione Sicilia si sarebbe fatto fare una diagnosi di aneurisma aortico per evitare la galera

Domenica,  una pagina intera de Il Giornale è stata dedicata all’aneurisma di Lombardo. Il presidente della Regione Sicilia si sarebbe fatto fare una diagnosi di aneurisma aortico per evitare la galera. Stando alla ricostruzione di Gian Marco Chiocci le cose andarono così: il 12 maggio 2010 il quotidiano “La Repubblica” pubblica l’indiscrezione dell’arresto di Lombardo quasi imminente dalla Procura di Catania per i rapporti presunti di lui e del fratello con esponenti della mafia.

Il successivo 17 maggio il governatore va in ospedale. Lì, al Cannizzaro di Catania, gli diagnosticano un aneurisma aortico. “Si fa visitare dal dottor Giuseppe D’Arrigo. Ne esce con una cartella clinica che parla di 'aneurisma all’aorta', una patologia che salverebbe Lombardo dalla galera".

La perizia è firmata dal solo D’Arrigo perché il primario del nosocomio, Alberto Lomeo,  si rifiuta di vistarla. "Quello stesso giorno, malgrado lo stress e le preoccupazioni per il suo stato di salute, Lombardo riesce a volare a Roma e partecipare alla diretta de L’Infedele di Gad Lerner”, scrive il Giornale.

Lomeo, il 13 giugno 2010, esprime dubbi sulla veridicità della diagnosi fatta a Lombardo e scrive ai magistrati e al manager dell’ospedale Francesco Poli (nominato da Lombardo, come fa notare Chiocci). Poi la procura a fine 2011 decide di agire: visto che “fino a poche settimane prima aveva tenuto aperto il fascicolo a carico di ignoti” e “sceglie di iscrivere nel registro degli indagati per falso ideologico del pubblico ufficiale il firmatario della presunta perizia falsa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lombardo non è finito in galera, il sospetto di concorso in associazione mafiosa è stato escluso dalla Procura della Repubblica e il governatore dovrà rispondere di un reato elettorale (l’udienza è fissata nel mese di febbraio).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

Torna su
CataniaToday è in caricamento