L'annuncio del Movimento Cinque Stelle: "236 milioni per il sisma di Santo Stefano"

Gli esponenti parlamentari pentastellati hanno salutato l'approvazione del decreto per la ricostruzione annunciando interventi e sostegno alle imprese del settore turistico

Dopo diverse fibrillazioni, all'interno delle due anime del governo nazionale, ha finalmente visto la luce il decreto sblocca cantiere che contiene, al suo interno, anche le risorse per il sisma di Santo Stefano che ha colpito diverse città della provincia etnea.

Ieri il decreto ha ricevuto la bollinatura della ragioneria, quindi la certificazione che le coperture previste sono state trovate, ed è stato pubblicato in gazzetta ufficiale. Nello specifico saranno previsti 236 milioni di euro  per gli interventi di ricostruzione degli immobili, l’assistenza alla popolazione e la ripresa economica di questi territori nonché la nomina di un commissario straordinario che avrà il compito di velocizzare e semplificare tutte le procedure burocratiche.

I paesi etnei che beneficeranno del fondo per la ricostruzione sono: Aci Bonaccorsi, Aci Catena, Aci Sant’Antonio, Acireale, Milo, Santa Venerina, Trecastagni, Viagrande e Zafferana Etnea.

Ad esprimere soddisfazione diversi esponenti pentastellati. Con una nota Tiziana Drago, Simona Suriano (deputate) e Carmela Scuderi (candidata sindaco a Zafferana Etnea) hanno detto che "il Movimento aveva preso precisi impegni con i cittadini e abbiamo lavorato intensamente per l’approvazione di questo decreto che permetterà di guardare al futuro con speranza”.

“Si tratta di una notizia straordinaria – aggiunge Carmela Scuderi – per la nostra comunità che è stata pesantemente colpita dal terremoto. Il governo ci ha dato subito segnali concreti".

Sono intervenute anche la senatrice Nunzia Catalfo e la deputata Maria Laura Paxia: “Arriva un ulteriore segnale della vicinanza concreta del nostro Governo alla Sicilia e a Catania in particolare, i cui paesi sono stati duramente colpiti dal sisma del dicembre scorso”.

 “Nell’art. 8 del decreto- l egge Sblocca cantieri, è previsto un fondo di 236,7 milioni di euro per il quinquennio 2019 - 2023 per la ricostruzione nei territori dei comuni della città metropolitana Catania. Inoltre, il decreto stabilisce degli importanti interventi per la ripresa economica in favore delle imprese che hanno subito una riduzione del loro fatturato a seguito dell’evento calamitoso operanti nel settore turistico, dei pubblici esercizi, del commercio e artigianato, nonché alle imprese che svolgono attività agrituristica, con contributi, nel limite complessivo massimo di 2 milioni di euro per l’anno 2019 e di 2 milioni di euro per l’anno 2020”.

 

Potrebbe interessarti

  • Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

  • Emorroidi: cause, rimedi e prevenzione

  • Sbornia: cause, sintomi e rimedi

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al villaggio Ippocampo, suv con sei minorenni capotta

  • "Hai mai fatto l'amore", la frase del romeno di 31 anni prima delle molestie: arrestato

  • Incidente stradale in tangenziale, auto pirata investe un motociclista e scappa

  • Topo d'appartamento preso dai "Falchi" in viale Mario Rapisardi

  • Pregiudicata spacciava cocaina a Gravina: presa dai carabinieri

  • Crescono gli abbonati per la serie C anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento