Belpasso, l'assessore Vadalà: "Didattica a distanza ha funzionato"

L'esponente della giunta ha replicato alle critiche sollevate dal consigliere comunale Caserta del Movimento Cinque Stelle

L'amministrazione comunale di Belpasso ha risposto al consigliere Caserta (M5S) in merito alle critiche sollevate dallo stesso esponente pentastellato sulla didattica a distanza e sulle difficoltà di fruizione. A replicare alle parole del consigliere, che aveva evidenziato alcuni malumori dei genitori sui social, è l'assessore alla pubblica istruzione Fiorella Vadalà: "Un'emergenza come quella determinata dal covid19 ha colpito tutti e in particolare i Comuni si sono trovati a far fronte a situazioni di assoluta necessità e urgenza, tra queste l'istruzione. Io ho avvertito l'esatto contrario di ciò che ha percepito il consigliere Caserta avendo avuto un confronto costante con le istituzioni scolastiche e i genitori".

Infatti l'assessore spiega che la didattica a distanza "ha funzionato al punto che spesso gli alunni passavano diverse ore al pc per cercare di smaltire il carico di compiti loro assegnati" e anzi, in qualche caso, i genitori avrebbero sottolineato il "peso" degli esercizi da svolgere a casa.

Per quanto riguarda la rete internet nelle scuole di Belpasso l'assesore Vadalà ha spiegato: "Abbiamo degli edifici antichi con una struttura, anche per via della dimensione dei muri, che non permette il cablaggio e così abbiamo proposto di utilizzare la rete wifi con dei ripetitori. Qualche genitori ha manifestato delle perplessità in merito al wifi e alle onde elettromagnetiche che potrebbero svilupparsi e stiamo valutando con i dirigenti scolastici".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci siamo anche interessati - conclude l'esponente della giunta comunale - alla restituzione del materiale didattico lasciato a scuola dagli alunni e avverrà entro la conclusione dell'anno scolastico. Nessuno ha affrontato un'emergenza del genere e sono sempre disponibile a un confronto con il consigliere Caserta. Il Comune si interfaccia con le istituzioni scolastiche ma, chiaramente, non può entrare nel merito della didattica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al viale Mediterraneo, a perdere la vita un motociclista di 39 anni

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Incidente lungo il viale Mediterraneo: perde la vita un motociclista

  • Spaccio di cocaina, in manette vigile urbano che girava in "Porsche"

  • Operazione "Malupassu", gli imprenditori denunciano e i boss finiscono in manette

Torna su
CataniaToday è in caricamento