Caso Lusi, Spataro: "Da Bianco pretendiamo responsabilità, Pd danneggiato"

"E' giunta l'ora di fare chiarezza perché il Pd catanese, come il partito nazionale, è stato danneggiato da tutta questa vicenda, ne è stata scalfita l'immagine". Lo ha affermato il segretario provinciale del Pd di Catania, Luca Spataro.

“Nel corso dell’ultima direzione provinciale di lunedì scorso, come emerso da indiscrezioni della stampa, abbiamo affrontato tra i vari temi una discussione franca sul caso Lusi e sul presunto coinvolgimento del senatore Bianco nella vicenda. Una vicenda su cui crediamo sia giunta l’ora di fare chiarezza perché il Pd catanese, come il partito nazionale, è stato danneggiato da tutta questa vicenda, ne è stata scalfita l’immagine”. Lo ha affermato il segretario provinciale del Pd di Catania, Luca Spataro.

“Il mio è un atto di difesa della dignità di chi lavora per il  Partito Democratico con passione, dei tanti segretari di circolo e militanti che si autotassano per sostenere l’attività del Pd, dei tanti che in maniera volontaria lavorano per rendere più solido il progetto del partito – prosegue Spataro – Negli stessi anni in cui si parla di cifre vicine ai 700.000 euro, gestite direttamente o indirettamente dal senatore Bianco, il suo contributo personale al partito di Catania è stato pari a zero. Tutti sanno con che fatica agisce il Pd su un territorio importante e difficile come il nostro, avendo a disposizione risorse decisamente più esigue rispetto alle paghe mensili distribuite da Lusi”.

“Sono pienamente consapevole che questa mia presa di posizione potrà avere ripercussioni sul mio ruolo e che non mancheranno, così come non sono mancati in questi anni, i tentativi di utilizzarla per tentare di chiudere la fase di rinnovamento del Pd catanese e per tornare indietro al partito dei notabili. Io ho sempre respinto questa deriva, insieme ai tanti dirigenti che fanno parte di una generazione nuova. Il nostro è un progetto che ha avuto molti ostacoli e che ha ancora bisogno di diventare più solido, ma questo non può essere il tempo di tacere, il silenzio rappresenterebbe una complicità, una condivisione e una solidarietà che non possono esserci – prosegue il segretario del Pd a Catania – Credo sia più giusto difendere il patrimonio di passione politica e civile di tanti militanti e penso di interpretare il sentimento diffuso della maggioranza dei nostri iscritti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per questo chiedo al senatore Bianco, dopo aver fortemente danneggiato con i suoi comportamenti l’intero partito, di trarre tutte le conseguenze da questa vicenda e giungere ad una assunzione di responsabilità che sin qui è mancata, che separi la sua vicenda personale dal compito più alto che spetta al partito” sottolinea Spataro, che conclude: “Non ci interessa la questione giudiziaria, il nostro è un giudizio politico, un giudizio su pratiche politiche che non possiamo accettare, il Mezzogiorno ha bisogno di partiti nuovi, trasparenti, a servizio delle comunità e non può continuare ad alimentare modelli politici personali e notabiliari”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Pensioni d’invalidità con la compiacenza di medici dell’Asp: sei misure cautelari

  • Coronavirus, in Sicilia si fermano i decessi: 4 nuovi casi a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento