Caso Montante, Fava: "Dalle parole di Musumeci emerge un 'sistema Lumia'"

Il governatore della Sicilia è stato ascoltato in antimafia regionale nell'ambito delle audizioni per l'indagine sull'imprenditore Antonello Montante arrestato per corruzione

 ''Dalle audizioni svolte e anche oggi dalle parole del presidente Musumeci sembrerebbe emergere, più che un 'sistema Montante', un 'sistema Lumia', nel quale il primo era garante di interessi particolari e specifici del mondo imprenditoriale, ma era il secondo ad essere appunto al centro del sistema parallelo di governo della Regione. È ovviamente ancora un quadro che si sta delineando e non già una certezza. Un motivo in più per proseguire nel lavoro della Commissione''.

Lo dice il presidente della commissione regionale antimafia, Claudio Fava, che oggi ha ascoltato il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, nell'ambito delle audizioni per l'indagine conoscitiva sul cosiddetto sistema dell'imprenditore Antonello Montante arrestato per corruzione e indagato insieme a esponenti delle forze dell'ordine, dei servizi segreti e politici.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Villaggio Dusmet, sequestrati dai carabinieri 60 chili di marijuana

  • Cronaca

    Ubriaco picchia la moglie e la costringe a scappare: arrestato 55enne

  • Cronaca

    Ambulanza della morte, slitta la prima udienza per il barelliere

  • Cronaca

    Mafia e rifiuti, nuovo rinvio per il processo Gorgoni

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al Lungomare, auto travolge pedone sulle strisce: un morto

  • Enzo Bianco si sposa nell'agrigentino: testimoni Del Rio e Gentiloni

  • Incidente mortale a Piano Tavola, perde la vita un 27enne di Paternò

  • Cannizzaro, ricoverate in terapia intensiva le due ragazze catanesi ferite in Kenya

  • Telecamera nascosta nei bagni di una scuola, denunciato per pedopornografia

  • Incidente stradale al Lungomare, pedone travolto da un'auto sulle strisce

Torna su
CataniaToday è in caricamento