Consiglio comunale, Bottino si dichiara "indipendente" dal gruppo

Il rappresentante della lista "Con Bianco per Catania" ha protocollato una nota indirizzata alla presidenza del civico consesso perché non si riconosce nella linea politica del movimento

Il capogruppo di "Con Bianco per Catania" Daniele Bottino si dichiara indipendente perché non si ritrova più con la linea politica del movimento e non vi si riconosce. Perdita di feeling, quindi, che ha portato il consigliere, con un ampio bacino di voti, a "lasciare" idealmente il gruppo anche se ancora, al momento, vi è rimasto all'interno.

"Storicamente negli anni, il movimento civico Con Bianco per Catania ha aggregato al suo interno soggetti con storie, identità ed ideologie diverse tra loro, ma con un unico punto in comune, cioè il supporto e il sostegno alla persona di Enzo Bianco - ha dichiarato Bottino con una nota - In questa ultima consiliatura, ma soprattutto negli ultimi mesi, il movimento a mio parere ha assunto un profilo molto vicino e simile a quello del Partito Democratico, forse anche per l'assenza del gruppo Pd all'interno del Consiglio comunale. Premesso che non sono mai stato un tesserato del Pd, non ho mai votato o sponsorizzato il Pd, ma soprattutto la mia storia, le mie idee ed i miei valori sono molto lontani da tutto quello che è il Partito Democratico, ho deciso di dichiararmi Indipendente non trovandomi più in sintonia col movimento con cui sono stato eletto".

Si tratta di un altro cambiamento in un consiglio comunale "magmatico" in questi primi due anni. Tra la scomparsa e la rinascita di gruppi come Forza Italia e poi, in maniera inversa, come #insiemeperCatania e i vari passaggi dalle liste al misto con i "ritorni a casa" di Andrea Barresi o la costituizione di MuovItalia.

Intanto prende quota la formazione anche in consiglio comunale del gruppo della Lega. L'indiziato numero uno per "compiere il grande passo" verso il Carroccio è il capogruppo di Diventerà Bellissima Alessandro Messina. Ma pare che i movimenti non siano soltanto questi: infatti se dovesse andare via Messina il gruppo dei musumeciani scomparirebbe per mancanza di numeri, ma pare che vi sia già pronto un nuovo ingresso per mantenere in vita la formazione che conta anche un assessore, Enrico Trantino, e un presidente di partecipata come Giacomo Bellavia.

E Bottino cosa farà? Sicuramente in questi due anni è stato uno dei consiglieri di opposizione più presenti e battaglieri e un eventuale suo passaggio in un'altra formazione determinerà sicuramente sviluppi nella politica cittadina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo decreto: che cosa chiude e cosa resta aperto a Catania

  • Coronavirus, in Sicilia 936 persone attualmente positive: a Catania sono 288

  • Coronavirus, aumentano anche le vittime a Catania: morto 84enne

  • Coronavirus, tre guariti all'ospedale Garibaldi curati con farmaco sperimentale

  • Positiva al Covid-19, prende due aerei e a Catania un taxi: adesso è ricoverata

  • Coronavirus, azienda catanese lancia mascherine in silicone con stampa 3D

Torna su
CataniaToday è in caricamento