Destra-Alleanza siciliana: interrogazione su Piano regolatore sociale

I Consiglieri del Gruppo La Destra-Alleanza siciliana al Comune di Catania hanno presentato una interrogazione al sindaco per sapere se intenda “dotare Catania di un Pianoregolatore sociale"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

I Consiglieri del Gruppo La Destra-Alleanza siciliana al Comune di Catania hanno presentato una interrogazione al
sindaco per sapere se intenda “dotare Catania di un Pianoregolatore sociale, per rispondere alle fragilità sempre più
crescenti nella società”. Il documento presentato da Gemma Lo Presti, primafirmataria, Nello Musumeci e Manfredi Zammataro scaturisce dalla premessa che le necessità sociali a Catania rappresentano sempre più un’emergenza pressante anche per le mutate condizioni ambientali, territoriali e demografiche. Si considera, inoltre, che l’attuale sistema cittadino dei servizi e degli interventi sociali presenta numerose criticità rispetto ai punti di forza. I consiglieri,
inoltre, rilevano che non esiste, a tutt’oggi, un adeguato sistema informativo sociale e alcun “Piano di zona” in
grado di generare informazioni tempestive, complete e affidabili sulla domanda e sull’offerta assistenziale, con
effetti negativi sulla pianificazione, sia degli interventi sociali, sia della razionalizzazione della relativa spesa.
Lo Presti, Musumeci e Zammataro, infine, ritengono che il Piano regolatore sociale debba essere fondato sul concetto
della trasversalità, realizzando un sistema integrato attraverso cui le politiche sociali si coniugano con quelle
sanitarie, urbanistiche, scolastiche, abitative, del lavoro, della formazione e del territorio cittadino.

 

Torna su
CataniaToday è in caricamento