Dissesto, Claudio Fava: "La città non paghi la malapolitica"

“Il dissesto rischia di tradursi nella chiusura di servizi essenziali per i cittadini catanesi, nell’aumento delle già alte tariffe, nella perdita di posti di lavoro in una realtà già aggredita dalla crisi

"Le 20 pagine della relazione del pg delle sezioni riunite della Corte dei Conti di Roma, con cui è stato accolto il rigetto della richiesta di annullamento della dichiarazione di dissesto per Catania, certificano il fallimento di un’intera classe politica. Adesso non può essere la Città a pagare un salatissimo conto, nel disinteresse del governo regionale e nazionale” così il deputato regionale Claudio Fava.

“Il dissesto rischia di tradursi nella chiusura di servizi essenziali per i cittadini catanesi, nell’aumento delle già alte tariffe, nella perdita di posti di lavoro in una realtà già aggredita dalla crisi. Chiediamo- continua Fava- interventi urgenti a Musumeci ed al governo nazionale e una consapevolezza sulla gravità della situazione che, ad oggi, pare assente”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dissesto, la sentenza della Corte: "Disavanzi e sottostime nel biennio 2015-2016"

  • Cronaca

    "Spariamo e ammazziamo tutti", le intercettazioni dell'islamista catanese

  • Cronaca

    Sub catanese disperso ad Agnone Bagni: ricerche della capitaneria di porto

  • Cronaca

    Fiamme gialle sequestrano 370 chili di arance a Paternò

I più letti della settimana

  • Lo schianto contro un palo mentre va al lavoro, l'incidente di Misterbianco: la vittima è un 25enne

  • Sidra, niente acqua a Catania il 22 gennaio: ecco le zone interessate

  • Circonvallazione, anziano morto trovato sul ciglio della strada

  • Funerali di Andrea e Santo, Catania piange i due cugini

  • Incidente stradale a Misterbianco, auto si schianta contro un palo: un morto

  • Auto prende fuoco, traffico bloccato in circonvallazione

Torna su
CataniaToday è in caricamento