Drago (M5S) La mia appartenenza al Movimento non è in discussione

"Rimarrò una portavoce del Movimento Cinque Stelle. Ogni altra fantasiosa ipotesi è priva di fondamento". Lo afferma la senatrice pentastellata Tiziana Drago

“Secondo un'interpretazione di un giornalista de ‘Il Giornale’ sarei in una ipotetica lista di sospetti parlamentari che potrebbero virare a destra. Questo solo perché a marzo sono intervenuta al Congresso mondiale delle famiglie a Verona. Smentisco questa interpretazione e ribadisco in maniera chiara e inequivocabile che sono e rimarrò una portavoce del Movimento Cinque Stelle. Ogni altra fantasiosa ipotesi è priva di fondamento". Lo afferma in una nota la senatrice pentastellata Tiziana Drago.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ma la disperazione può arrivare a tanto? Cari amici, vicini e lontani, fatevene una ragione, la politica è qualcosa di più nobile ed edificante del partitismo, il quale ha, a sua volta, una funzione fondante il nostro sistema democratico. La politica è dialogo, confronto, diatriba, ma, prima di ogni cosa, ascolto. La mia presenza a Verona ha voluto testimoniare quanto sia importante superare barricate e filo spinato per garantire l'incolumità di un'istituzione atavica, non delimitata da confini limitanti, di tipo religioso, partitico e/o ideologico-culturale, quale è la ‘famiglia’. La presenza della sottoscritta a Verona ha voluto semplicemente tentare di ‘demolire’ l'arroccamento a posizioni ideologicamente definite, sia a destra che a sinistra, sia a nord che a sud. Ha voluto anche testimoniare la valenza sistemica e sostanziale dell'apporto di ogni parlamentare, nella nostra Repubblica, di tutti e di ciascuno. Pertanto, pregherei chi adesso si trova in profonda difficoltà, chi ha compreso che il ‘palcoscenico’ non gli appartiene più o chi, ancora, teme per il proprio futuro in seno al Parlamento italiano, di stare tranquillo. Anche quando sarò priva di contenuti, non mi proteggerò ‘attaccando in maniera subdola l'avversario’. Continuerò sempre con lo stesso stile che mi ha, spero, contraddistinto, anche nel mio impegno socio-politico antecedente all'esperienza parlamentare. Si, perché ad ogni protesta deve sempre seguire la proposta e noi del Movimento 5 stelle di proposte ne abbiamo a iosa. Un tempo urlavamo, perché il momento storico lo richiedeva. Oggi, operiamo cercando di evitare personalismi. Ma se, nella sordità generale, salvaguardare dei capisaldi necessiti salire su un ‘palco’...allora meglio i personalismi che i solipsismi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento