Presunta gettonopoli a Giarre, Marano (M5S): "Vogliamo la verità"

La deputata regionale aveva presentato un'interrogazione. Si teme un danno erariale di 1 milione di euro

La deputata del Movimento Cinque Stelle Jose Marano è intervenuta sul "caso" della presunta gettonopoli nel Comune di Giarre, per circa 1 milione di euro, chiedendo chiarezza alle istituzioni e di appurare i fatti restituendo verità ai cittadini. L'esponente del M5S all'Ars aveva, nei mesi scorsi, rivolto una interrogazione parlamentare al Governo Regionale sul caso chiedendo minuziose verifiche.

"Adesso basta! - tuona la deputata pentastellata -. I cittadini di Giarre pretendono chiarezza. Non è più possibile che ancora non si sappia se vi siano state irregolarità o meno nella elargizione dei gettoni di presenza ai capigruppo consiliari, ai delegati e ai componenti delle commissioni consiliari speciali. Per questa ragione già lo scorso agosto avevo presentato una interrogazione all'Assessorato Regionale alle Autonomie Locali. Un ispettore della Regione è stato inviato per accertare i fatti ma si trova, paradossalmente, in scadenza e ancora non si sono ottenute risposte sul presunto danno erariale che potrebbe arrivare sino a 1 milione di euro".

"Tra l'altro sembrerebbe che proprio di recente lo stesso assessorato alle Autonomie Locali avrebbe inviato al Comune una nota di chiarimenti allegando proprio la mia interrogazione! Se non ci fosse da piangere ci sarebbe da ridere. Il Comune, essendo in precarie condizioni economiche, potrebbe subire pesanti ripercussioni per i servizi erogati ai cittadini. Per questa ragione è più che urgente fare chiarezza e appurare responsabilità", ha concluso Marano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo leggero decollato da Catania precipita: due morti

  • Precipita aereo leggero, morti il pilota esperto e un giovane allievo

  • Scoperto arsenale, era nascosto in serbatoi sotterrati vicino al lido Le Capannine

  • Duplice omicidio nell'agrumeto, l'accusato: "Mi avevano minacciato di morte"

  • Ragazze picchiano le compagne di scuola e diffondono il video sui social

  • Beccati a lavorare e confezionare 180 chilogrammi di marijuana, arrestati

Torna su
CataniaToday è in caricamento