L'Imam di Catania a Salvini: "Non si fomenti odio per un voto in più"

Interpellato dalle agenzie sul tema dell'antisemitismo il presidente della Comunità Islamica in Sicilia si è scagliato contro chi fomenta l'astio

"Sono 'fomentatori d'odio per un voto in più', con un cavallo di battaglia: cercare e creare il nemico. Il mio messaggio al leader della Lega è che la politica non si fa così".

Con queste parole Kheit Abdelhafid, imam della moschea di Catania, presidente della Comunità islamica in Sicilia nonchè vice presidente dell'Ucoi, commenta all'agenzia Adnkronos le recenti dichiarazioni di Matteo Salvini che sabato scorso aveva parlato della correlazione tra la presenza di immigrati provenienti da paesi musulmani e la diffusione dell'antisemitismo anche in Italia.

"L'antisemitismo di cui parla Salvini è una campagna d'odio a fini elettorali attraverso un linguaggio lesivo per la povera gente, per quegli immigrati che arrivano indifesi - rimarca l'imam - Noi stiamo subendo, così come i nostri fratelli ebrei. Siamo popoli semiti oltre che musulmani. Dunque - conclude - anche dal punto di vista religioso l'antisemitismo è una contraddizione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo leggero decollato da Catania precipita: due morti

  • Precipita aereo leggero, morti il pilota esperto e un giovane allievo

  • Due persone uccise alla Piana di Catania, giallo sul ferimento del terzo uomo

  • Scoperto arsenale, era nascosto in serbatoi sotterrati vicino al lido Le Capannine

  • Duplice omicidio alla Piana di Catania, la confessione: "Sono stato io a sparare"

  • Duplice omicidio nell'agrumeto, l'accusato: "Mi avevano minacciato di morte"

Torna su
CataniaToday è in caricamento