Attacco di Bianco al governo Letta: "Costretti ad alzare aliquota Imu"

Il sindaco di Catania solleva il caso, scagliandosi contro il governo sulla questione della tassa sulla casa. La città etnea ha alzato l'aliquota addirittura al 6 per mille, con un pagamento del 40 per cento a carico dei cittadini: "Era un obbligo di legge"

Aliquota che schizza al 6 per mille, la questione Imu resta al centro del dibattito politico con Bianco che attacca il governo Letta. "Lo dico francamente - ha dichiarato il Sindaco in un'intervista a Repubblica - il governo è andato avanti, su questa vicenda, inanellando una serie di pasticci, alla ricerca di una soluzione. Mettendo in allarme e in ambasce tutti i Comuni che sono stati costretti ad alzare l'aliquota".

Anche Catania ha infatti alzato l'aliquota addirittura al 6 per mille, con un pagamento del 40 per cento del maggior gettito Imu a carico dei cittadini previsto dal decreto. "Era un obbligo di legge - ha specificato Bianco - la via obbligata per avviare un piano di risanamento, non una scelta. È stato il primo atto che ho portato in Consiglio comunale. E pensi che, a un certo punto, rischiavamo di farlo pagare per intero ai catanesi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione a Librino, ladri piazzano bomba davanti a un tabacchi: un morto

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Assalto in banca con escavatore a Trecastagni: si cercano i ladri in fuga

  • Musumeci convoca nuovo vertice sul Coronavirus: in arrivo misure precauzionali

  • Bomba davanti a distributore tabacchi, identificata la vittima: 19enne incensurato e studente

  • "Cattivo Tenente", i nomi degli arrestati

Torna su
CataniaToday è in caricamento