Ospedale San Marco, M5S: "Vogliamo risposte certe"

L’assessore regionale alla Salute Razza martedì prossimo sarà audito dalla commissione Salute dell’Ars sui tempi di apertura dell’ospedale San Marco di Librino a Catania. Il gruppo M5S chiede "Non diventi una nuova incompiuta"

L’assessore regionale alla Salute Razza martedì prossimo sarà audito dalla commissione Salute dell’Ars sui tempi di apertura dell’ospedale San Marco di Librino a Catania.

La convocazione è stata richiesta dai deputati regionali del M5S che il 17 Novembre sono scesi in strada insieme ai cittadini di Librino per protestare contro i ritardi nell’apertura della struttura “che - dicono  Ciancio, Cappello, Foti e Marano - già nel 2014, quando abbiamo cominciato ad occuparci della vicenda, faceva registrare 1000 giorni di ritardo su tempi previsti e ora rischia seriamente di diventare un'incompiuta".

“L’assessore - concludono - riferisca sui tempi di completamento dell’opera e sulla sua destinazione finale.  I cittadini di Librino e tutti i quelli della parte sud di Catania hanno diritto ad avere un presidio ospedaliero dotato di tutti i servizi necessari e di un pronto soccorso in grado di garantire l’emergenza-urgenza. Necessità fortemente avvertita, atteso che con la chiusura del Vittorio Emanuele, l’unico pronto soccorso rimasto nel centro di Catania è quello del presidio Garibaldi vecchio".

Potrebbe interessarti

  • Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

  • Emorroidi: cause, rimedi e prevenzione

  • Sbornia: cause, sintomi e rimedi

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al villaggio Ippocampo, suv con sei minorenni capotta

  • "Hai mai fatto l'amore", la frase del romeno di 31 anni prima delle molestie: arrestato

  • Incidente stradale in tangenziale, auto pirata investe un motociclista e scappa

  • Topo d'appartamento preso dai "Falchi" in viale Mario Rapisardi

  • Sparatoria a Ucria, il presunto assassino è originario di Paternò

  • Inseguono autobus con una "moto ape" per aggredire autista: denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento