Fiumefreddo, il centrodestra all'attacco: "Servizio idrico pessimo"

In una nota congiunta della Lega, Diventerà Bellissima e Forza Italia l'opposizione si scaglia contro il primo cittadino

In una nota congiunta vergata da Diventerà Bellissima, con Giuseppe Nucifora, dalla Lega, con Nino Mobilia, e da Forza Italia con il coordinatore provinciale l'opposizione va all'attacco del sindaco Sebastiano Nucifora reo di aver fatto promesse "non mantenute" in campagna elettorale.

In particolare gli esponenti di centrodestra segnalano le difficoltà del servizio idrico: "L'amministrazione non ha il coraggio di confrontarsi pubblicamente con i cittadini, ormai stanchi ed esasperati per i continui disservizi e umiliati dal non poter avere alcuna interlocuzione". Inoltre la nota sottolinea come non arrivino da tempo le bollette del servizio idrico e come si siano trovati 2 milioni di euro "per il rifacimento di Piazza XXV Aprile, Piazza Monsignor Catalano (Feudogrande) e la realizzazione del parcheggio di via Carrettieri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ma non sarebbe stato forse più utile utilizzarne una parte per la manutenzione del civico acquedotto?", proseguono gli esponenti dell'esposizione che guardano già alla prossima tornata elettorale per cambiare amministrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Coronavirus, in Sicilia situazione stabile: scoperto un nuovo caso

Torna su
CataniaToday è in caricamento