Terremoto sull'Etna, il Governo: "Stato di emergenza e aiuti alle attività colpite"

Il premier Conte ed il ministro Di Maio spiegano quali sono le misure decise dal governo nazionale per aiutare i territori colpiti dal sisma di Santo Stefano

Foto: TPI

Il ministro del Lavoro Luigi Di Maio questa mattina è arrivato nelle zone colpite dal terremoto del 26 dicembre. Dopo un sopralluogo con i vertici della Protezione Civile e con le autorità locali, il vicepremier ha spiegato di voler stanziare le risorse necessarie alla ricostruzione dopo la dichiarazione dello stato di emergenza". Un passo essenziale, quest'ultimo, che consentirà di dirigere maggiori somme di denaro verso i territori colpiti.

Luigi Di Maio arriva a Fleri: "Obiettivo ripristinare la normalità" | VIDEO

"L'ultima cosa che abbiamo fatto nel decreto emergenze è stato convertire, ad esempio, i contributi che vanno alle attività private da credito d'imposta a contributo diretto. Quindi, con la dichiarazione dello stato di emergenza e con l'ordinanza di protezione civile, anche quelle che sono le attività private avranno il ristoro come in tutte le situazioni di emergenza. E lo avranno questa volta in maniera diretta e non dovendolo ammortizzare col credito d'imposta".

Di Maio a Zafferana: "Domani dichiareremo lo stato di emergenza" | VIDEO

"Domani ci sarà il cdm per dichiarare lo stato di emergenza a Catania", ha inoltre annunciato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, da Foggia, parlando del sisma che ha messo in ginocchio i comuni di Zafferana Etnea e di Santa Venerina. "Si riunirà anche la commissione grandi rischi della Protezione civile - ha aggiunto in fine il premier - Per fortuna non ci sono feriti molto gravi, ma seguiamo l'evoluzione della situazione".

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

  • Estate: ogni quanto cambiare lenzuola ed asciugamani

  • Estate: piante da giardino e da terrazzo resistenti al caldo

  • Piscine interrate: modelli e costi di costruzione

I più letti della settimana

  • Bufera dopo gli insulti dei neomelodici etnei a Falcone e Borsellino, la Rai apre istruttoria

  • Movida, trovato un allevamento di cani in un ristorante del centro

  • Droga, ostaggi, pizzo e accordi tra clan: Mazzei sotto scacco

  • Arrestato spacciatore: i clienti lo chiamavano “Toretto” da “Fast and Furious”

  • Dentro la classe con gli scooter, due studenti 19enni denunciati

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

Torna su
CataniaToday è in caricamento