"Crediamoci Catania" lancia un sito a supporto degli studenti di giurisprudenza

Una piattaforma online per sostenere lo studio anche in questo particolare momento

Coronavirus e le misure di contenimento non paralizzano le attività di sostegno, confronto e conforto dell’associazione “Crediamoci Catania”. Ed è in questo delicato momento di emergenza che il Nucleo di Giurisprudenza dell’associazione studentesca lancia il sito www.crediamocigiurisprudenza.com. Si tratta di una piattaforma aperta a tutti gli studenti dove sarà possibile reperire materiale di supporto per lo studio ed essere aggiornati su tutte le iniziative di “Crediamoci Catania Giurisprudenza”.

"Sono orgoglioso sia del lavoro sviluppato da tutti i componenti dell’associazione che del primato che oggi l’associazione incassa: siamo la prima associazione a Catania ad avere un sito web", dichiara  Sebastiano Mazzara Bologna, rappresentante nel consiglio di dipartimento di Giurisprudenza.

"Avevamo un’idea meravigliosa soprattutto in questa fase particolare: dare un aiuto agli studenti attraverso gli appunti», aggiunge Paolo Balestrazzi, promotore della piattaforma. "Abbiamo progettato il sito in tre giorni grazie alla collaborazione di tutti i ragazzi, in particolare di Davide Chiavetta, che si sono impegnati per la sua progettazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

Torna su
CataniaToday è in caricamento