Batteria dello smartphone: falsi miti ed errori da evitare

Con alcuni accorgimenti è possibile fare durare più del previsto la batteria del nostro smartphone: esistono al contempo alcuni falsi miti che è meglio abbandonare

La componente più importante di uno smartphone, a differenza di quello che possono pensare in molti, non è lo schermo, bensì la batteria.  Al giorno d'oggi, nonostante l'utilizzo di batterie sempre più grandi da parte delle aziende produttrici, l'autonomia della batteria diminuisce sempre di più. 

Utilizzando però particolari accorgimenti è possibile utilizzare l'accumulatore in modo intelligente ed evitando in tal modo che la batteria si scarichi troppo presto.

Batteria dello smartphone - Errori da non commettererì e falsi miti

- La batteria dello smartphone non ha memoria. Si è sempre detto che per far funzionare meglio l'accumulatore è sempre meglio farlo scaricare del tutto e poi ricaricarlo fino al 100%. Non è vero, così la batteria si rovina. La regola da seguire è quella del '40-80', ossia ricaricare quando l'autonomia è sotto i '40' e bloccarla quando raggiunge gli '80'.

- La soluzione migliore è sempre quella di ricaricare lo smartphone con il cavo originale ma se non ne siamo provvisti è possibile farlo anche con un altro di una marca diversa. Non si devono però utilizzare cavi di bassa qualità, ma comunque di brand affidabili. 

- Non è vero che gli smartphone sono intelligenti e rallentano la carica quando sta per arrivare al 100% in modo tale da non rovinare la batteria. Per questo motivo bisogna sempre fare attenzione alla regola del '40-80'.

- Non è vero che se utilizziamo lo smartphone mentre è in carica quest'ultima è più lenta. Si può continuare ad utilizzarlo senza ripercussioni per la batteria.

- Spegnere lo smartphone non ha effetto sulla batteria. Anzi spegnerlo e riaccenderlo in determinati casi permette di resettare alcune impostazioni e farlo funzionare meglio. L'unica cosa vera è che tenere lo smartphone spento per lungo tempo comporterà una minore carica della batteria quando verrà riacceso.

- Non è assolutamente vero che la prima volta che si carica uno smartphone, per farlo funzionare al meglio, si debba arrivare al 100%. Quando lo smartphone arriva sul mercato la batteria è stata già calibrata.

- Non è vero che mettere la batteria dello smartphone dentro il congelatore ne allunga la vita. Le batterie a ioni di litio preferiscono una temperatura ambiente. Il troppo caldo o il troppo freddo danneggiano autonomia e saulte dello smartphone.

- Ciò che fa diminuire di più la batteria sono le app ed i videogame. Motivo per il quale non ha alcuna valenza lo spegnere la 'rete dati'.

- Non è vero che spegnendo wi-fi, bluetooth e GPS si prolunga la durata della batteria. Queste funzionalità scaricano la batteria solo se vengono utilizzate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- Non installare nessuna app che promette di aumentare l'autonomia della batteria ottimizzando i consumi. Non fanno nulla di più rispetto a quanto fanno già i sistemi operativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al viale Mediterraneo, a perdere la vita un motociclista di 39 anni

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Incidente lungo il viale Mediterraneo: perde la vita un motociclista

  • Operazione "Malupassu", gli imprenditori denunciano e i boss finiscono in manette

  • Spaccio di cocaina, in manette vigile urbano che girava in "Porsche"

Torna su
CataniaToday è in caricamento