Bonus vacanza: cos'è e come funziona

Manca ancora il decreto attuativo, ma chi vorrà andare in vacanza in Italia avrà la possibilità di avere un bonus dell'importo massimo di € 500

Tra le diverse misure annunciate dal Governo per cercare di mitigare l'emergenza Covid-19 c'è anche il bonus vacanza.

Potrà essere speso (esclusivamente in Italia) dal 1 luglio al 31 dicembre 2020 in tutti gli hotel, villaggi, campeggi, agriturismi, b&b che verranno specificatamente certificati dal Governo e dalle Regioni (sono esclusi dal bonus coloro che prenderanno case in affitto da privati). Avrà uno sconto massimo di € 500. Lo sconto sarà di € 150 per i single ed € 300 per le coppie. 

L'erogazione del bonus (manca ancora il decreto attuativo) sarà legata ad una applicazione, all'interno della quale sarà necessario caricare i documenti richiesti (ISEE che attesta il limite reddituale di € 40.000 annui).

Se si avranno tutti i requisiti richiesti, sull'app comparirà un codice a barre. Una volta giunti nella struttura convenzionata, per usufruire dello sconto, sarà sufficiente che la struttura scansioni il codice per scaricare lo sconto. Si sta lavorando affinchè ad usufruire del bonus possano essere anche alcune piattaforme online come AirBnb o Booking.

Il bonus, inoltre, non sarà uno sconto del 100% dell'importo previsto (massimo € 500). Chi andrà in vacanza dovrà comunque anticipare il 20% del bonus che successivamente però potra recuperare inserendolo nella dichiarazione dei redditi come credito d'imposta.

Il totale di quanto verrà versato dal beneficiario del bonus dovrà essere documentato con fattura elettronica che contiene anche il codice fiscale del beneficiario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo stesso discorso vale per la struttura che ospiterà i turisti, che dovrà anticipare l'80% del bonus e successivamente inserirlo come credito d'imposta nella dichiarazione dei redditi 2021.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

Torna su
CataniaToday è in caricamento