Pensioni: assegni errati da parte dell'INPS, cosa succederà

Errore dell'INPS, che nel mese di gennaio ha corrisposto a circa 100.000 pensionati un assegno previdenziale errato: i rimborsi saranno automatici

Gennaio non è stato un bel mese per circa 100.000 pensionati, che per un errore dell'INPS hanno ricevuto un assegno previdenziale più basso del previsto. Lo stesso istituto ha ammesso l'errore, parlando di 'anomalie' sui calcoli dei rinnovi delle pensioni.

L'ammanco riguarda in particolar modo gli assegni che vanno dagli € 1.405 agli € 2.100. La riduzione è dovuta al fatto che il bonus Poletti (l'aumento previsto dal Governo Renzi) è stato annullato per sbaglio, sopprimendo così il conguaglio del 2020, che prevedeva l'aumento del 2019. 

Per fortuna l'INPS ha assicurato di aver corretto l'errore e che il rimborso sarà automatico sull'assegno che verrà corrisposto nei prossimi mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ragione per la quale colui che si è visto ridurre la pensione non deve fare assolutamente nulla. L'INPS ha già l'elenco dei pensionati penalizzati e che devono essere rimborsati. Non è necessario attivare alcun tipo di protesta e/o segnalazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al viale Mario Rapisardi, scontro tra un camion e un'auto: morta una donna

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Misure anti-COVID innovative: saranno i distributori di benzina a sorprendervi

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

Torna su
CataniaToday è in caricamento