← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Comitato Vulcania: “Chiediamo telecamera di videosorveglianza anti discariche"

Via Francesco Crispi, 39 · Via Umberto

Il Comitato Cittadino Vulcania evidenzia, ancora una volta, con nota stampa e foto una delle tante situazioni di degrado irrisolte nel Quartiere “Borgo-Sanzio”. Giorno dopo giorno, da anni, fino a oggi al Viale Marco Polo n.2 si è formato un’enorme discarica a cielo aperto di fianco a diverse abitazioni della zona. I rifiuti, puntualmente, sono stati depositati sempre da incivili che godono della libertà di depositarli senza essere individuati e puniti legalmente. Purtroppo tale micro-discarica è rimasta, anzi si è ingrandita, perchè tutti quelli che incivilmente possono indisturbatamente scaricare rifiuti di ogni genere lo hanno fatto senza timore. La video sorveglianza è indispensabile per combattere chi abbandona i rifiuti. Ciò che il Comitato fa notare è la superficialità oppure l’insufficienza nel controllo e nell’operare, sempre con proposte (in questo caso, videosorveglianza). Questo è un caso di presunta imperizia e negligenza. Interviene la presidente del Comitato, Angela Cerri: “Ogni mattina si fermano diverse auto che abitualmente scaricano i rifiuti in questo viale. Il risultato è la formazione di una vera e propria discarica a cielo aperto, strada invasa da rifiuti di ogni tipo. Senza che nessuno intervenga. Per questo propongo da diverso tempo all’Amministrazione circoscrizionale e comunale di installare la videocamera nel punto strategico, rilevando e individuando gli incivili che depositano i rifiuti in maniera impropria, al fine di prevenire l’abbandono di rifiuti e le discariche abusive. L’obiettivo è quello di identificare e punire i trasgressori nell’interesse della collettività. Si sollecita l’Amministrazione comunale a intervenire, per rassicurare i cittadini residenti, al ripristino e all’ennesima bonifica della zona deturpata da rifiuti abbandonati.”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
CataniaToday è in caricamento