Tassazione sulle vincite da gioco: si va verso il 15%

Il Governo sembra abbia intenzione di tassare del 15% le vincite superiori ai 200 euro, mentre in precedenza questa tassazione scattava con vincite minime di 500 euro

Risorse per il Governo nel 2020 potrebbero derivare dalla tassazione sulle vincite al gioco: in questo modo si farà cassa e si cercherà di disincentivare un fenomeno di carattere sociale come la 'ludopatia'.

La 'tassa sulla fortuna' sembra sia stata rivista ed entrerà a far parte del decreto legge fiscale in discussione alla Camera.

L'obiettivo è quello di sancire un prelievo del 15% sulle vincite dai 200 euro in su (prima era dalle 500 euro in su) e sulle vincite eccedenti i 500 euro che riguardano alcuni giochi in particolare.

E' possibile che questa aliquota unica possa già entrare in vigore a partire dal 15 gennaio del 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Aggressione ai poliziotti al "Tondicello", presi gli autori

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Cannizzaro, paziente ringrazia chirurghi e infermieri regalando 10 televisori al reparto

  • Poste Italiane cercano portalettere anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento