Tassazione sulle vincite da gioco: si va verso il 15%

Il Governo sembra abbia intenzione di tassare del 15% le vincite superiori ai 200 euro, mentre in precedenza questa tassazione scattava con vincite minime di 500 euro

Risorse per il Governo nel 2020 potrebbero derivare dalla tassazione sulle vincite al gioco: in questo modo si farà cassa e si cercherà di disincentivare un fenomeno di carattere sociale come la 'ludopatia'.

La 'tassa sulla fortuna' sembra sia stata rivista ed entrerà a far parte del decreto legge fiscale in discussione alla Camera.

L'obiettivo è quello di sancire un prelievo del 15% sulle vincite dai 200 euro in su (prima era dalle 500 euro in su) e sulle vincite eccedenti i 500 euro che riguardano alcuni giochi in particolare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' possibile che questa aliquota unica possa già entrare in vigore a partire dal 15 gennaio del 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento