Al Gran prix “Csen Karate” in lizza 300 giovanissimi atleti

Sui tatami del “Palaghiaccio” al lungomare della Plaja più di 300 karteka isolani targati “Csen” si sono cimentati in attività quali il “Nuovo Gran premio Giovanissimi” (preagonisti) e la kermesse agonistica “Kumite” che ha regalato soddisfazioni alle società etnee, in un tripudio di emozioni trasmesse al folto pubblico sugli spalti

Da Misterbianco... con furore! Kermesse agonistica, ma non solo, che ha regalato soddisfazioni alle società etnee, in un tripudio di emozioni trasmesse al folto pubblico presente sugli spalti. La disciplina marziale giapponese della “mano vuota”, in territorio etneo prosegue nella sua opera di mettere “radici” attraverso la crescita di talentuosi karateka in erba, che daranno frutti “agonistici” negli anni a venire, sui palcoscenici nazionali e non solo. Ieri al “Palaghiaccio” del lungomare della Plaja in viale Kennedy, la seconda tappa del “Gran prix Csen karate Sicilia 2019”, che ha chiamato a raccolta oltre 300 giovani e giovanssimi kimono da tutta l'isola, per contenersi il “Nuovo Gran premio Giovanissini” e la kermesse di Kumite (combattimenti “controllati”, sul tatami di gara). Come spesso accade, nel circuito dell'ente di promozione sportiva “Csen Sicilia”, sono emersi, fra gli altri, i “kimono d'oro” della “Master Club” di Misterbianco, che hanno accumulato una pioggia di medaglie e risultati di prestigio; assieme ai portacolori del karate del Catanese, dell'altra società etnea “fucina” di baby campioncini, la “Shotokan Acireale”. Nel corso della giornata agonistica, come detto, più di 300 atleti in lizza, si sono cimentati in attività quali il “Nuovo Gran premio Giovanissimi (preagonisti)” e il “Kumite”: eventi che hanno emozionato e trasmesso una passione “contagiosa”, a familiari, parenti e amici appasionati al sèguito, presenti sugli spalti del palazzetto. “Passione per l'arte marziale giapponese della “mano vuota” - commenta l'organizzatore della kermesse, il responsabile regionale settore Karate Csen Sicilia, maestro Cosimo Di Mauro -, unita sempre a perseveranza, tenacia, al senso di appartenenza che questi ragazzi sentono verso la propria palestra, che rappresenta la loro 'seconda famiglia', ma soprattutto tanta sportività e rispetto dell’avversario durante le competizioni, uno dei capisaldi di quest’attività sportiva: rispetto, disciplina, sportività, che questi 300 atleti in gara, divulgheranno sulla scia di un karate interpetato nella sua forma educativa e di sana competitività”. “Sebbene ci troviamo in un’era in cui domina la tecnologia, i 'social' e in cui i rapporti interpersonali si sgretolano sempre più - conclude il maestro Di Mauro -, è forte il nostro tentativo di diffondere e di tramandare, soprattutto alle nuove generazioni che intraprendono la pratica marziale giapponese, dei valori umani che possono essere coltivati 'semplicemente' praticando uno sport come il karate”. Ecco infine, i giovani atleti marziali che hanno dato lustro al karate ai piedi dell'Etna ed in terra isolana, in rappresentanza di 21 associazioni sportive. Gran prix karate. Categoria cadetti femminile kg. 47: 1) Francesca Clara Sanfilippo (Team Karate), 2) Bendetta Sacco (Cks 2000); cad. femm. 54: 1) Giorgia Spinosa (Rembukan Karate), 2) Stefania Pagano (Eracle); cad. femm. 71: 1) Micaela Pittera (Shotokan Acireale), 2) Maram Saafi (Taku Day Karate); cad. masch. 47: 1) Leonardo Calabrese (Master Club), 2) Ivan Monaco (Master Club), 3) Giuseppe Solarino (Wado-Ryu Karate) ex aequo con Valerio Virzì L'Acqua (Master Club); cad. masch. 52: 1) Simone Di Velli (Eracle), 2) Lorenzo Concetto Privitera (Master Club), 3) Stefano Bergamasco (Csk 2000) ex aequo con Antonino Fuccio (Csk 2000); cad. masch. 57: 1) Ivan Cucinotta (Tokyo Gym Karate), 2) Rosario Marino (Dragon Sport School), 3) Simone Previti (Master Club) ex aequo con Adriano Gulisano (Master Club), 5) Giuseppe La Russa (Master Club); cad. masch. 63: 1) Giuseppe Consales (Eracle), 2) Flavio Gradanti (Eracle), 3) Riccardo Garraffo (Shotokan Acireale) ex aequo con Lorenzo Chindemi (Cks 2000), 5) Besem Salem (Dragon Sport School) ex aequo con Salvatore Battaglia (Karate Dojo Asdam); cad. masch. 70: 1) Luca Gianino (Rembukan Karate), 2) Samuele Salerno (Polisp. Dilettant. Free-time), 3) Biagio Gambini (Taku Day Karate) ex aequo con Leonardo Coco (Wado-Ryu Karate). Cat. esordienti femminile 37 kg.: 1) Ginevra Riva (Operatori di Polizia), 2) Giada Quattrocchi (Shotokan Acireale), 3) Clara Cirignotta (Taku Day Karate); esord. femm. 47: 1) Miriam Di Miceli (Operatori di Polizia), 2) Diletta Maugeri (Shotokan Acireale); esord. femm. 53: 1) Carla Fichera (Shotokan Acireale), 2) Saousen Gharbi (Shotokan Acireale), 3) Ala Benachour (Dragon Sport School) ex aequo con Ester Consales (Eracle); esord. femm. 68: 1) Pia Noemi Arena (Master Club), 2) Martina Cafarella (Shotokan Acireale), 3) Giada Palmieri (Dragon Sport School); esord. masch. 40: 1) Fabrizio Spampinato (Rembukan Karate), 2) Roberto D'Avanzo (Master Club), 3) Daniele Amoddio (Dragon Sport School) ex aequo con Michelangelo Catalfamo (Master Club), 5) Giuseppe Sanfilippo (So. Gu.) ex aequo con Federico Finocchiaro (Master Club); esord. masch. 45: 1) Gabriele D'Avanzo (Master Club), 2) Giorgio Licciardello (Tokyo Gym Karate), 3) Gabriele Trovato Cardella (Wado-Ryu Karate) ex aequo con Angelo Cavallaro (So. Gu.), 5) Kevin Costa (So. Gu.) ex aequo con Salvatore Mattia Taormina (Operatori di Polizia); esord. masch. 50: 1) Davide Giacomo Salvatore Bruno (Master Club), 2) Michael Innocenti (Rembukan Karate), 3) Silvio Gaudiano (Eracle) ex aequo con Simone Corsaro (So. Gu.); esord. masch. 61: 1) Renato Di Bella (Tokyo Gym Karate), 2) Giuseppe D'Amico (Eracle), 3) Paolo De Luca (Eracle); esord. masch. 84; 1) Gabriele Rosa (So. Gu.), 2) Federico Palmieri (Dragon Sport School). Cat. juniores femm. kg. 59: 1) Alba Granata (Rembukan Karate), 2) Federica Saitta (Shotokan Acireale), 3) Valentina Conte (Rembukan Karate); jun. femm. 66: 1) Nadine Fertitta (Dojo Karate Do Shotokan), 2) Alessandra Attisano (Mediterraneo 1985), 3) Erika Costa (So. Gu.); jun. mach. 61: 1) Vincenzo Ferrara (Eracle), 2) Cristian Scalzo (Rembukan Karate), 3) Alessadro Zanghi (Karate Dojo Asdam); jun. mach. 68: 1) Sebastiano Mignosa (Rembukan Karate), 2) Luca Sanfilippo (Master Club), 3) Mark Napoli (Mediterraneo 1985) ex aequo con Lorenzo Quattropani (Shotokan Acireale), 5) Marco Rubini (Rembukan Karate) ex aequo con Martio Pandetta (S.K.W.J.); jun. mach. 75: 1) Pierpaolo Di Benedetto (Wado-Ryu Karate), 2) Davide Antonio Leta (Taku Day Karate), 3) Angelo Santangelo (Team Karate Nuccio Borzì) ex aequo con Bassam Salem (Dragon Sport School); jun. mach. 91 +: 1) Iurie Ravliuk (Mediterraneo 1985), 2) Graziano D'Angelo (Rembukan Karate). Cat. seniores femm. kg. 50: 1) Marta Lo Dato (Dojo Karate Do Shotokan), 2) Alessandra Belli (Csk 2000); sen. femm. 61: 1) Federica Cavallaro (Rembukan Karate), 2) Rossella Zoccali (Mediterraneo 1985); sen. mach. 60: 1) Ernesto Angelini (Master Club); sen. mach. 67: 1) Gabriele Gurgone (Master Club), 2)Luigi Gaspare Batticciotto (Team Karate Nuccio Borzì), 3) Vincenzo Pagano (Eracle) ex aequo con Andrea Ventura (Team Karate Nuccio Borzì). Numerose quindi le società partecipanti: Master Club Misterbianco (maestro Di Mauro), Team Karate Scatà (maestro Scatà), Taku Day Karate (maestro Refano), Dragon Sport School (maestro Brugaletta), Dojo Karate Shotokan (maestro Glorioso), Mediterraneo 1985 (maestro Partinico), Polisp. Dilettant. Free-time (maestro Filetti), Accademia Shito Ryu Siracusa (maestro Cavallaro), Operatori di Polizia Palermo (maetro Vella), Karate Dojo Asdam (maestro Tipo), Athena Club (maestro Ferraro), So. Gu. Paternò (maestro Grasso), Il Tempio (maestro Beninati), Accademia Wado-Ryu Karate Sicilia (maestro Di Benedetto), Rembukan Augusta (maestro Pasqua), Cam Avola (maestro Busà), Eracle (maestro Consales), Tokyo Gym Karate (maestri Aidala e Basile), Shotokan Acireale (maestro D'Agostino), Rembukan Villasmundo (maestro Di Mare), Cks 2000 (maestro Cilio), Team Karate Nuccio Borzì (maestro Borzì). La gara infine, diretta dal commissario regionale Udg Fijlkam (Federazione italiana Judo Lotta Karate e Arti marziali), Gaetano Farinetti, ha accolto anche un ospite d’eccezione, la signora Delia Piralli, coordinatrice nazionale settore Karate dell'ente promozionale “Centro sportivo educativo nazionale”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • 8 cibi che non dovrebbero essere dati ai bambini

  • Dimentica di inserire il freno a mano, muore schiacciata dalla sua auto

  • Traffico di droga, nel mirino i clan Cappello-Bonaccorsi e Cursoti Milanesi: 40 arresti

  • Incidente stradale, auto si ribalta in tangenziale: conducente bloccato all'interno

  • Traffico di droga pilotato dai clan, 40 arresti: i nomi

Torna su
CataniaToday è in caricamento