Catania-Reggina, le pagelle: Sarno da favola, Di Piazza sale in cattedra

L'attacco rossazzurro sale in cattedra e nella prima "battaglia" dei playoff permette ai rossazzurri di sfornare una prestazione di livello. Ben 4 le reti siglate. Tutte portano la firma dei terminali offensivi della squadra. Coraggiosa la scelta di Sottil di lasciare fuori Lodi e scegliere un centrocampo muscolare. Il risultato finale dà ragione al tecnico

Ecco le pagelle di Catania-Reggina. Finisce 4-1 per i rossazzurri grazie alle reti nel primo tempo di Sarno, pareggio momentaneo di Salandria, e un'autorete sugli sviluppi di un cross di Marchese. Nella ripresa Di Piazza e Marotta chiudono la pratica e fissano il risultato sul 4-1.

Catania (4-3-1-2): Pisseri 6,5, Calapai 6,5, Aya 6,5, Silvestri 6,5, Marchese 6,5, Bucolo 6,5 (73' Carriero 6), Rizzo 6,5 (85' Angiulli s.v.), Biagianti 6,5 Sarno 7,5 (73' Llama 6), Di Piazza 7 (73' Curiale 6,5), Marotta 7 (85' Manneh s.v.)

Reggina (3-4-2-1): Confente; Solini, Conson, Gasparetto; Salandria, De Falco, Zibert (63' Marino), Procopio (46' Baclet), Strambelli (63' Ungaro), Bellomo (72' Tulissi), Doumbia (72' Martiniello). 

MiglioriToday. Sarno. Era stato comprato a gennaio per serate come queste. Quando decide di accelerare incanta tutto il pubblico del Massimino e impone la legge del giocatore più tecnico e abile nel dribbling. Il gol messo a segno nel primo tempo è un vero e proprio capolavoro e mostra anche le capacità balistiche del numero 7. Geniale.

Di Piazza. L'uomo dai gol pesanti riscatta la prima parte di questa avventura in maglia rossazzurra e nel momento più importante e decisivo della stagione sforna un secondo tempo di altissimo livello. Prima un assist al bacio per Marotta, poi la freddezza sotto porta per il gol del 3-1 che taglia definitivamente le gambe alla squadra amaranto. Decisivo.

Pisseri. Il Catania non rischia mai di andare in difficoltà grazie ad una partita perfetta sul piano tecnico e tattico, ma quando il match è ancora fermo sul parziale di 2-1, ci pensa il numero 12 degli etnei a spazzare via sul nascere le speranze degli avversari compiendo 2 interventi di pregevole fattura.

Marotta. Tutto l'attacco rossazzurro si lascia alle spalle il recente passato e mostra gli attributi. La serata del numero 9 è la testimonianza di questa ritrovata forza del settore offensivo della squadra.

Potrebbe interessarti

  • Anedonia: definizione, sintomi e cura

  • Smettere di fumare fai-da-te: alcuni consigli

  • Abbronzatura: consigli per esaltarla

  • Casa: come eliminare la sabbia

I più letti della settimana

  • Incidente stradale sull'asse dei servizi, ferite due persone in moto

  • Catania 2.0: "Quanto ha speso il Comune per la visita del ministro?"

  • Incidente stradale al villaggio Ippocampo, suv con sei minorenni capotta

  • Sparatoria a Ucria, il presunto assassino è originario di Paternò

  • Catania Summer Fest: tutti gli appuntamenti dal 17 al 31 agosto

  • San Gregorio, polstrada denuncia 12 "furbetti del casello"

Torna su
CataniaToday è in caricamento