Catania, sguardo al settore giovanile: contratto professionistico per Liguori, Noce e Biondi

Per alcuni dei baby rossazzurri cresciuti ai piedi dell'Etna il futuro passerà dal ritiro di Torre del Grifo in occasione del quale proveranno a conquistarsi la fiducia del nuovo tecnico che verrà in casa Catania. Dopo le esperienze, per alcuni di loro, trascorse in prestito proveranno a giocarsi le loro carte per avere la conferma in prima squadra

Il Catania guarda in casa e al settore giovanile per provare a pescare elementi da integrare in pianta stabile nella rosa che farà parte della prossima stagione. Per alcuni di loro il futuro passerà dal ritiro di Torre del Grifo in partenza da metà luglio in occasione del quale proveranno a conquistarsi la fiducia del nuovo tecnico che verrà in casa Catania. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La società di via Magenta ha intanto formalizzato il passaggio al calcio professionistico di Michael Liguori, Kevin Biondi e Mario Noce. I tre ragazzi nati nel 1999 si legano nuovamente e con grande entusiasmo al Calcio Catania. Altro nome in lizza per giocarsi le sue chance di una conferma in prima squadra è quello di Pecorino, chiuso da due nomi di spessore come quelli di Curiale e Di Piazza, ma desideroso di crescere e stupire con la maglia rossazzurra. L'idea in casa Catania è quella di adottare un 4-3-3, marchio di fabbrica del tecnico promesso sposo degli etnei, Andrea Camplone. Il giovane Mario Noce potrebbe così provare a giocarsi le sue carte nel ruolo di vice Calapai. Idem Liguori nella batteria di esterni offensivi di cui dovrà dotarsi la squadra, potrebbe anche lui fare la sua parte restando in rosa e a disposizione. Da monitorare anche la situazione del centrocampista Papaserio reduce da un'esperienza trascorsa in prestito. Tutte valutazioni attente che verranno fatte per un Catania che prova sempre più a guardare in casa e tracciare una rotta diversa rispetto alle ultime stagioni disputate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Pensioni d’invalidità con la compiacenza di medici dell’Asp: sei misure cautelari

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento