Cessione Catania, nuova cordata: Aon e ItalPizza smentiscono coinvolgimento

Intanto emergono con certezza le figure del comitato promotore per l'acquisizione del club. Fabio Pagliara, nel ruolo di presidente, Antonio Paladino, nel ruolo di vice presidente, Girolamo Di Fazio, nel ruolo di tesoriere e Maurizio Pellegrino, nel ruolo di segretario. Priorità del nuovo gruppo diventa la trattativa da intavolare nei prossimi giorni

Nella giornata di oggi è stato costituito il comitato promotore della nuova cordata pronta ad avviare una trattativa con l'attuale proprietà del Calcio Catania. Fabio Pagliara, segretario generale della Fidal e membro del comitato, ha parlato di tempi brevi, ribadendo come un'offerta sarà presentata con le dovute garanzie bancarie.

Tra i nomi degli imprenditori circolati nella giornata di oggi anche la multinazionale nel settore assicurativo, Aon, che ha smentito con un comunicato il coinvolgimento nel gruppo di imprenditori interessati al club di via Magenta: "In merito a quanto riportato oggi da alcuni organi di informazione, Aon precisa di non essere in alcun modo coinvolta nelle trattative per rilevare il Catania Calcio" si legge nel comunicato diffuso dalla società inglese.

Altro nome rimbalzato quello della multinazionale con interessi in Italia, Italpizza. Anche in questo caso arriva una smentita con un comunicato: "E' apparso quest’oggi su alcuni organi di stampa la notizia che Italpizza farebbe parte di una "cordata" di imprese che avrebbero rilasciato una dichiarazione di interesse per l’acquisizione del Calcio Catania. Italpizza comunica che tale informazione è priva di qualsivoglia fondamento e di non essere interessata a tale operazione. Dal canto suo, Italpizza è già fortemente impegnata a sostegno dello sport con importanti sponsorizzazioni di società calcistiche, di basket e di pallavolo del territorio emiliano romagnolo. Semmai dovesse maturare l’interesse di entrare in una società sportiva, al momento lo farebbe a sostegno di quelle del territorio in cui opera".

Intanto emergono con certezza le figure del comitato in questione. Fabio Pagliara, nel ruolo di presidente, Antonio Paladino, nel ruolo di vice presidente, Girolamo Di Fazio, nel ruolo di tesoriere e Maurizio Pellegrino, nel ruolo di segretario. Priorità del nuovo gruppo diventa la trattativa da intavolare nei prossimi giorni. 

"L'obiettivo primario del comitato - spiegano Fabio Pagliara e Maurizio Pellegrino - è il bene del calcio catanese e del suo indotto, ma anche la salvaguardia della matricola a cui tutti gli sportivi catanesi sono legati. Anche per questo motivo chiediamo assoluta riservatezza per garantire il rispetto delle parti in causa e di tutti i soggetti coinvolti. Il primo passo del comitato sarà quello di inviare a Finaria la pec con la manifestazione di interesse. Smentendo categoricamente tutti i nomi di illustri personaggi del mondo dello sport, di aziende e imprenditori accostati nelle ultime ore dagli organi di stampa al progetto del comitato, vogliamo precisare come, nel momento in cui ci saranno delle concrete novità in merito, saranno prontamente comunicate ai media e ai numerosi e appassionati tifosi del Calcio Catania”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia dei carabinieri, 38 arresti: nuovo colpo al clan Santapaola-Ercolano

  • In manette i "broker" della droga sotto il segno del Malpassotu e dei Santapaola

  • Blitz antimafia contro Cosa nostra etnea, i nomi degli arrestati

  • Mafia dei Nebrodi e i rapporti con i Santapaola: arresti anche a Catania

  • Violati i sigilli al laboratorio dell'Etoile d'Or: nuova ispezione e chiusura del bar

  • Blatte e sporcizia nel laboratorio del bar "Etoile d'Or" di via Dusmet

Torna su
CataniaToday è in caricamento