Coppa “Don Bosco” di Judo delle “Pgs Sicilia” alla “Yamato” Catania

Oltre 100 judoka etnei e siciliani in erba si sono esibiti sul tatami della palestra all'interno dello stadio “Massimo”, sfoggiando avvincenti prese, proiezioni, cadute e immobilizzazioni

Flessibilità per neutralizzare la forza dell'avversario. Questa l'essenza del Judo, ben messa in scena dagli oltre 100 judoka in erba interpreti sui materassini di gara dell'“arte marziale della cedevolezza” ideata dal giapponese Jigoro Kano, la scorsa domenica presso la palestra “Yamato” all'interno dello stadio “Massimo” di Catania. Le associazioni dell'Isola affiliate alle Polisportive giovanili salesiane di Judo, hanno dato vita ad un'altra tappa regionale della coppa "Don Bosco", kermesse judoistica che dal punto di vista tecnico ed agonistico è risultata molto avvincente, regalando belle prese, proiezioni, cadute e immobilizzazioni dell'avversario di turno. “Gara di buon livello - illustra soddisfatto l'organizzatore, maestro catanese Mimmo Corsaro -, con una numerosa presenza della classe femminile, a dimostrazione della progressiva crescita in Sicilia del judo femminile”. Numerosi gli atleti targati Catania che si sono messi in mostra per la loro carica agonistica e anche dal punto di vista tecnico: i terribili gemellini Giulio e Marcantonio Tricomi della “Yamato”, gli atleti Manlio Centamore, Federico Mirabella e Simone Iurato della “Body Line” di Trecastagni, i judoka Alessandro Pantò, Leonardo Pepe, Giovanni Guarnera e Flavio Musumeci sempre della “Yamato” Catania, il promettente Francesco Gullè del “Kodokan” di Grammichele; così come hanno brillato sul tatami gli atleti della provincia aretusea Francesco Bonarrivo della “Arcadia” di Siracusa, e infine il judoka Martin Casabona del “Judo” Lentini. Fra le judoka in gonnella che si sono messe in evidenza, possiamo annoverare Marta Montalto, Giorgia Raia, Nicole De Petro e Jose Cardullo del “Kodokan” Grammichele, l'atleta Kornelia Russo della “Arcadia” di Siracusa, e la judoka Melania Speranza del “Judo Kodokan” di Floridia. Le associazioni presenti affiliate al “Pgs Sicilia”, sono state: la Yamato Catania , il Judo Lentini, il Kodokan Grammichele, l'Arcadia Siracusa, la Body Line Trecastagni, la Crossfit Etna Catania, l'Athlon Acireale, la Judo Kodokan Vizzini, il Centro Arti marziali Floridia.

Potrebbe interessarti

  • Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

  • Emorroidi: cause, rimedi e prevenzione

  • Sbornia: cause, sintomi e rimedi

  • Viaggiare in auto: consigli per combattere il caldo

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al villaggio Ippocampo, suv con sei minorenni capotta

  • "Hai mai fatto l'amore", la frase del romeno di 31 anni prima delle molestie: arrestato

  • Incidente stradale in tangenziale, auto pirata investe un motociclista e scappa

  • Sparatoria a Ucria, il presunto assassino è originario di Paternò

  • Topo d'appartamento preso dai "Falchi" in viale Mario Rapisardi

  • Inseguono autobus con una "moto ape" per aggredire autista: denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento