La “Danza del Leone” cinese per gli appassionati etnei del Kung-Fu Wushu tradizionale

La coreografica e multicolore danza rituale appartenente all'universo cinese e alle arti marziali tradizionali è andata in scena in due tappe nel nostro territorio provinciale: al teatro Ambasciatori di Catania e al teatro Nelson Mandela di Misterbianco

Le danze rituali cinesi, che affondano le proprie antichissime radici nella notte dei tempi, con incantevoli dimostrazioni di velocità, destrezza e potenza; con girandole di costumi colorati in rappresentanza di animali studiati nei loro movimenti acrobatici e potenti, quali la tigre, il leone e il dragone; approdano in terra etnea, per deliziare gli appassionati di arti marziali tradizionali cinesi, come il Kung-Fu Wushu. Un rito millenario, un'alchimia di mondi filosofici, religiosi e culturali del “Celeste impero”, approda nuovamente nel Catanese: la coreografica e multicolore Danza del Leone, appartenente all'universo cinese delle danze rituali e delle arti marziali tradizionali del Wushu Kung-fu, è andata in scena in due tappe nel nostro territorio provinciale: al teatro Ambasciatori di Catania e al teatro Nelson Mandela di Misterbianco. “Si tratta di una danza propiziatoria cinese - illustra il team leader maestro Carmelo Scaletta, del Team italiano Lion Dance dell'ente Asc Catania -, e cioè di un rito: eseguendola, secondo le tradizioni e credenze dei luoghi orientali, porta buoni auspici e fortuna agli spettatori dove viene danzata, infatti viene richiesta soprattutto per l’inaugurazione di nuove attività commerciali, matrimoni, feste di paese e soprattutto durante il Capodanno cinese”. Il team italiano di Danza del Leone, fondato dal maestro decano catanese di Wushu Kung-fu, Nello Mauro, oggi diretto con passione e dedizione dal maestro Carmelo Scaletta, è attualmente uno dei team più prestigiosi in Italia. “Nei giorni scorsi - continua il maestro Scaletta - siamo stati invitati ad esibirci all'interno delle kermesse 'Asd Expression Dance' e 'Asd Master Fit Dance', meravigliando il pubblico presente che ha accompagnato, con numerosi applausi, l’intera esibizione del nostro team”. Uno degli aspetti più affascinanti della tradizione marziale dell'universo cinese, risiede nella sequenza di movimenti, adattati con maestria in base alle esigenze: “Sii come l'acqua - diceva l'immortale attore cinematografico, esperto di Kung-fu, Bruce Lee -; è l'elemento più adattabile sulla terra, eppure riesce a penetrare la roccia più dura; può fluire rapidamente o lentamente, ma il suo scopo è inesorabile, il suo destino sicuro”. Il team dei Leoni danzatori marziali, è stato composto dal maestro Carmelo Scaletta (team leader), dall'istruttore Orazio Laudani, dagli allenatori Roberto Arcifa, Marco Privitera, Salvo Cunsolo, Irene Ferrara, Alfio Tomarchio, Sergio Motta, Gabriele Tucci, Pietro Gisabella, Antonio Tricoli e Samuele Di Piazza. Dal 1997 ad oggi, i “leoni” del team Italiano, hanno danzato a Budapest sulle rive del Danubio, in Belgio, Florida e in diverse località italiane. Da 22 anni inoltre, collaborano con il team belga di Danza del leone de "La Mante Belge”, in occasione del Capodanno cinese, esibendosi nelle comunità e ristoranti cinesi. “Gli stili tradizionali ed antichi del Wushu Kung-fu - commenta il maestro catanese Nello Mauro, pioniere in Sicilia di queste arti marziali cinesi, nell'ente di promozione sportiva -, nati più di mille anni fa dall’osservazione del movimento degli animali, hanno permesso la realizzazione di una suggestiva e variopinta Danza del leone targata Catania, che rimanda ad antiche tradizioni orientali; una danza rituale cinese, da me elaborata e portata anni addietro in anteprima in Italia; ad oggi, siamo gli unici a livello nazionale, ad eseguire la Danza del leone sui pali alti da 2 a 3 metri”.

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare fai-da-te: alcuni consigli

  • Abbronzatura: consigli per esaltarla

  • Sbornia: cause, sintomi e rimedi

  • Viaggiare in auto: consigli per combattere il caldo

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al villaggio Ippocampo, suv con sei minorenni capotta

  • Incidente stradale sull'asse dei servizi, ferite due persone in moto

  • Catania 2.0: "Quanto ha speso il Comune per la visita del ministro?"

  • Sparatoria a Ucria, il presunto assassino è originario di Paternò

  • Catania Summer Fest: tutti gli appuntamenti dal 17 al 31 agosto

  • San Gregorio, polstrada denuncia 12 "furbetti del casello"

Torna su
CataniaToday è in caricamento