Ekipe Orizzonte conquista la seconda Supercoppa Europea della storia

Mattatrice della finale Arianna Garibotti con le sue 5 reti messe a segno nel match. Una gara messa subito sui binari giusti dalla squadra etnea, prima del ritorno delle iberiche che non riescono però a scalfire le certezze costruite nella fase iniziate dalle ragazze della Miceli

"Catania tra le eccellenze europee di questo sport". Le parole del presidente della Federazione Italiana Nuoto, Paolo Barelli, riecheggiano e scolpiscono nell'immaginario la vittoria della squadra femminile dell'Orizzonte Catania. Le ragazze allenate da Martina Miceli vincono la Supercoppa Europea contro Sabadell. Un 13-11 finale che decreta il secondo trofeo della storia per la società etnea. 

"Complimenti alla società catanese, da sempre fucina di campionesse azzurre e giovani promesse, che rappresenta l’eccellenza dei club italiani" aggiunge Barelli, tessendo le lodi per l'ennesima impresa sportiva di una squadra che vanta nel suo palmares 8 coppe campioni, 20 scudetti, 3 coppe Italia e una Coppa Len. Mattatrice della finale Arianna Garibotti con le sue 5 reti messe a segno nel match. Una gara messa subito sui binari giusti dall'Ekipe Orizzonte, prima del ritorno delle iberiche che non riescono però a scalfire le certezze costruite nella fase iniziate dalle ragazze della Miceli. Una vittoria frutto dell'organizzazione di squadra e dei valori individuali e che riscatta la sconfitta della scorsa stagione sempre contro Sabadell e arrivata nei quarti di finale di EuroLeague.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: le raccomandazioni del Ministero della Salute

  • Incidente stradale al viale Mediterraneo, perde il controllo della moto e si schianta: un morto

  • Blitz dei carabinieri, sgominata banda di spacciatori: 24 arresti

  • Incidente stradale sulla Catania-Gela, auto sbanda e cappotta: morta una 41enne

  • Traffico di cocaina e hashish nel Catanese: i nomi degli arrestati

  • Due cadaveri trovati a Brindisi: una delle vittime lavorava a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento