Rugby, presidente della Federazione Italiana fa tappa a Librino: incontro con le società siciliane

Sabato 7 settembre, nella sede de "I Briganti" al campo “San Teodoro Liberato”, il numero uno della Federazione Italiana Rugby avrà modo di toccare con mano la crescita registrata negli ultimi anni dal movimento siciliano

Farà tappa a Catania il presidente della Federazione Italiana Rugby, Alfredo Gavazzi. Sabato 7 settembre alle ore 11.30, nella sede de "I Briganti" al campo “San Teodoro Liberato” di Librino, il numero uno della FIR avrà modo di toccare con mano la crescita registrata negli ultimi anni dal rugby siciliano. In programma per l'occasione c'è infatti l’assemblea regionale delle società della Sicilia, durante la quale si toccheranno diverse tematiche inerenti allo sviluppo del movimento regionale e alle prospettive nell’immediato futuro del rugby nazionale.

Gavazzi presenterà, inoltre, i risultati positivi centrati di recente dalle nazionali giovanili e femminile, passando per la prossima Rugby World Cup in Giappone, oltre all’impegno di della federazione in ambiti che riguardano non solo l’attività sportiva ma anche quella al di fuori del rettangolo di gioco. Ad accoglierlo sarà il presidente del Comitato regionale Sicilia  Fir, Orazio Arancio, insieme ai membri del consiglio regionale, ai delegati e i tecnici siciliani. È attesa la presenza di tutte le società al gran completo, a ulteriore conferma della grande voglia e della partecipazione costante che da sempre contraddistingue la Sicilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione a Librino, ladri piazzano bomba davanti a un tabacchi: un morto

  • Scoperto arsenale, era nascosto in serbatoi sotterrati vicino al lido Le Capannine

  • Assalto in banca con escavatore a Trecastagni: si cercano i ladri in fuga

  • "Cattivo Tenente", i nomi degli arrestati

  • Ragazze picchiano le compagne di scuola e diffondono il video sui social

  • Beccati a lavorare e confezionare 180 chilogrammi di marijuana, arrestati

Torna su
CataniaToday è in caricamento